Take the 2-minute tour ×
Italian Language Stack Exchange is a question and answer site for students, teachers, and linguists wanting to discuss the finer points of the Italian language. It's 100% free, no registration required.

Conosco che alcuni parole, come "dito", che hanno due forme ("dito", "dita") e due significati: possono avere due articoli determinativi?

Per esempio:

la dita

il dita

share|improve this question
    
Attenzione: l'articolo determinativo dipende principalmente da genere e numero (nonché, come osserva Gianni Alessandro più giù, dalle lettere iniziali). "Dito" è maschile singolare, quindi vuole "il"; "dita" è femminile plurale, quindi vuole "le". Che io sappia non esiste una parola "dito" di genere femminile così come non esiste una parola "dita" di genere maschile. Come osserva Gianni Alessandro, esistono parole, come "boa", con due significati e generi diversi e che quindi richiedono due diversi articoli. –  randomatlabuser Feb 11 at 1:18
4  
Per maggiore chiarezza, aggiungo che "il dita" non esiste: "il dito" diventa al plurale "le dita". –  martina Feb 11 at 8:08
1  
...e se è per questo, non esiste neanche “la dita”. –  DaG Feb 11 at 12:36
    
Probabilmente md nth ha confuso la parola "ditta" con il plurale di dito –  Bruno9779 Feb 12 at 13:49
add comment

4 Answers

In italiano ogni nome appartiene a un genere, maschile o femminile. Alcuni nomi cambiano genere passando dal singolare al plurale, l'esempio più famoso è

il carcere, le carceri

e i carceri non è comunemente accettato. Più frequente è il doppio genere al plurale:

  1. il braccio, le braccia (del corpo), i bracci (in senso figurato);
  2. il dito, le dita (della mano), i diti (in senso collettivo);
  3. il muro, i muri (in senso proprio), le mura della città.

Ci sono vari altri esempi. Una parola che può avere “doppio genere” è fila

  1. la fila è quella che si fa all'ufficio postale; oppure la fila indiana quando si cammina uno dietro l'altro;
  2. le fila è il plurale di filo in senso figurato: si dice i fili del telefono, ma le fila della congiura.

Questo le fila è proprio il plurale di filo, perché si pensa alla congiura come “trama di un tessuto”.

share|improve this answer
2  
Guarda guarda, se non e` @egreg di tex... Perche' scrivi che i bracci vale in senso figurato? Io avrei detto che le braccia ha valore collettivo (allo stesso modo di dita) e indica tutti gli arti superiori di una persona. Invece i bracci, cosi` come i diti ha valore specifico (oltre che figurato nel caso de i bracci). Ad esempio. Rinvenuta fossa comune a Isernia, alle vittime mancano i bracci destri. e poi I diti indici sono quelli maggiormente usati per esplorare le cavita` del corpo umano: meglio evitarli nelle strette di mano Ciao –  astabada Feb 13 at 17:03
1  
@astabada I bracci è più usato in senso figurato che proprio: bracci meccanici, bracci di una prigione. L'esempio che porti è un po' artificioso, non trovi? Certamente corretto, comunque. –  egreg Feb 13 at 17:05
    
Artificios issimo :) –  astabada Feb 13 at 17:28
add comment

Correggo innanzitutto la tua domanda:

so che alcune parole , come dita, hanno due forme; dita,dito, e due significati. Ma può una sola parola avere due articoli determinativi?

In più ti rispondo:

L'articolo determinativo dipende da come inizia una parola, non dalla sua terminazione. Tra singolare e plurale cambia solo la terminazione, quindi, se anche la parola ha due significati diversi tra singolare e plurale, l'articolo è lo stesso( opportunamente declinato).

Esistono casi dove l'articolo e il significato cambiano per il genere;

Esempio è :

il boa / la boa

La boa: buoy, anchored float used as a guide to navigators.

Il boa: boa constrictor, species of snake.

Qui l'articolo cambia, in quanto cambia il genere della parola, e a seconda dell'articolo assume due significati molto differenti.

Ho risolto il tuo dubbio?

share|improve this answer
    
si,e che differenza da il boa,la boa –  md nth Feb 11 at 0:35
2  
@md ho modificato la domanda aggiungendo la definizione. Si tratta di un caso raro, sono poche le parole con differente significato tra maschile e femminile. –  Gianni Alessandro Feb 11 at 0:41
add comment

La parola "pneumatico" può usare sia l'articolo "lo" ("lo pneumatico" è la forma ritenuta corretta dai puristi) che l'articolo "il" ("il pneumatico" è tollerato). Al plurale similmente si ha "gli pneumatici / i pneumatici".

Poi a Cremona nessuno direbbe "lo gnocco fritto" ma "il gnocco fritto", ma non lo scriverei mai in un tema a scuola :-)

share|improve this answer
    
Non direi gli gnocchi nemmeno sotto tortura. ;-) Né mangerei mai lo gnocco fritto. –  egreg Feb 12 at 23:25
    
@egreg: decisamente a Milano senti dire più spesso lo gnocco / gli gnocchi. In ogni caso, se non lo vuoi lo gnocco fritto lo prendo io! –  nico Feb 13 at 7:11
3  
@egreg: puoi dire quello che vuoi (per esempio io non direi mai lo pneumatico) ma la grammatica è chiara: treccani.it/enciclopedia/… –  mau Feb 13 at 8:10
    
Sull'articolo per "pneumatico", sia la Crusca che la Treccani concordano con la regola riportata da mau. –  randomatlabuser Feb 13 at 10:43
    
@mau: secondo il sottoscritto (che invece trova cacofonico e impronunciabile “il pneumatico”), così è un po' barare: è come dire che il pronome “gli” è sia maschile che femminile... –  DaG Feb 13 at 19:29
show 2 more comments

L'osso, le ossa (del corpo umano), gli ossi (di animale, ad esempio il pollo arrosto ha gli ossi).

share|improve this answer
    
questi sono due plurali diversi (e per quanto mi riguarda "le ossa" è una vestigia di genere neutro), non due articoli diversi per la stessa forma. –  mau Feb 18 at 14:53
add comment

Your Answer

 
discard

By posting your answer, you agree to the privacy policy and terms of service.

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.