added 136 characters in body
Source Link
Charo
  • 37.7k
  • 32
  • 113
  • 267

Qual è il significato di questo modo di dire?

La locuzione in soldoni siginifica in breve, in concreto, in parole povere (attraverso un significato intermedio di «in moneta valida, in denaro contante e sonante, senza cioè perdersi in chiacchiere»). (Ref. enciclopedia Treccanivocabolario Treccani).
Nel modo più realistico, o nel modo più schietto, o pratico, o concreto. Anche nel modo più chiaro, comprensibile, semplice e sintetico, detto di una conclusione, un discorso, un ragionamento e simili.

Qual è l'origine di questo modo di dire?

Questa parola viene usata perchèperché allude alle dimensioni del soldone, ossia del soldo coniato in rame o in lega così chiamato per le sue proporzioni maggiori del normale, dovute al minor valore del metallo impiegato rispetto all'argento.

Come ha già scritto @Erik vanDoren

Il soldone come moneta ti dà proprio un riferimento geografico e storico. Lo puoi piazzare al periodo in cui l'argento sali'salì di valore (metà del sec. XVI circa) forzando le dimensioni e peso del soldo che fu chiamato soldino ed il soldo in rame che, visto il materiale più povero era più grande per mantenere il peso e valore, fu chiamato soldone. Geograficamente sembra riferirsi più all'area del Veneto. (Ref. enciclopedia Treccanienciclopedia Treccani). L'origine dell'espressione la puoi derivare da questo e non può, dopotutto, essere troppo lontana dal periodo e luogo di emissione del tipo di moneta.

Qual è il significato di questo modo di dire?

La locuzione in soldoni siginifica in breve, in concreto, in parole povere (attraverso un significato intermedio di «in moneta valida, in denaro contante e sonante, senza cioè perdersi in chiacchiere»). (Ref. enciclopedia Treccani)
Nel modo più realistico, o nel modo più schietto, o pratico, o concreto. Anche nel modo più chiaro, comprensibile, semplice e sintetico, detto di una conclusione, un discorso, un ragionamento e simili.

Qual è l'origine di questo modo di dire?

Questa parola viene usata perchè allude alle dimensioni del soldone, ossia del soldo coniato in rame o in lega così chiamato per le sue proporzioni maggiori del normale, dovute al minor valore del metallo impiegato rispetto all'argento.

Come ha già scritto @Erik vanDoren

Il soldone come moneta ti dà proprio un riferimento geografico e storico. Lo puoi piazzare al periodo in cui l'argento sali' di valore (metà del sec. XVI circa) forzando le dimensioni e peso del soldo che fu chiamato soldino ed il soldo in rame che, visto il materiale più povero era più grande per mantenere il peso e valore, fu chiamato soldone. Geograficamente sembra riferirsi più all'area del Veneto. (Ref. enciclopedia Treccani) L'origine dell'espressione la puoi derivare da questo e non può, dopotutto, essere troppo lontana dal periodo e luogo di emissione del tipo di moneta.

Qual è il significato di questo modo di dire?

La locuzione in soldoni siginifica in breve, in concreto, in parole povere (attraverso un significato intermedio di «in moneta valida, in denaro contante e sonante, senza cioè perdersi in chiacchiere»). (Ref. vocabolario Treccani).
Nel modo più realistico, o nel modo più schietto, o pratico, o concreto. Anche nel modo più chiaro, comprensibile, semplice e sintetico, detto di una conclusione, un discorso, un ragionamento e simili.

Qual è l'origine di questo modo di dire?

Questa parola viene usata perché allude alle dimensioni del soldone, ossia del soldo coniato in rame o in lega così chiamato per le sue proporzioni maggiori del normale, dovute al minor valore del metallo impiegato rispetto all'argento.

Come ha già scritto @Erik vanDoren

Il soldone come moneta ti dà proprio un riferimento geografico e storico. Lo puoi piazzare al periodo in cui l'argento salì di valore (metà del sec. XVI circa) forzando le dimensioni e peso del soldo che fu chiamato soldino ed il soldo in rame che, visto il materiale più povero era più grande per mantenere il peso e valore, fu chiamato soldone. Geograficamente sembra riferirsi più all'area del Veneto. (Ref. enciclopedia Treccani). L'origine dell'espressione la puoi derivare da questo e non può, dopotutto, essere troppo lontana dal periodo e luogo di emissione del tipo di moneta.

Source Link

Qual è il significato di questo modo di dire?

La locuzione in soldoni siginifica in breve, in concreto, in parole povere (attraverso un significato intermedio di «in moneta valida, in denaro contante e sonante, senza cioè perdersi in chiacchiere»). (Ref. enciclopedia Treccani)
Nel modo più realistico, o nel modo più schietto, o pratico, o concreto. Anche nel modo più chiaro, comprensibile, semplice e sintetico, detto di una conclusione, un discorso, un ragionamento e simili.

Qual è l'origine di questo modo di dire?

Questa parola viene usata perchè allude alle dimensioni del soldone, ossia del soldo coniato in rame o in lega così chiamato per le sue proporzioni maggiori del normale, dovute al minor valore del metallo impiegato rispetto all'argento.

Come ha già scritto @Erik vanDoren

Il soldone come moneta ti dà proprio un riferimento geografico e storico. Lo puoi piazzare al periodo in cui l'argento sali' di valore (metà del sec. XVI circa) forzando le dimensioni e peso del soldo che fu chiamato soldino ed il soldo in rame che, visto il materiale più povero era più grande per mantenere il peso e valore, fu chiamato soldone. Geograficamente sembra riferirsi più all'area del Veneto. (Ref. enciclopedia Treccani) L'origine dell'espressione la puoi derivare da questo e non può, dopotutto, essere troppo lontana dal periodo e luogo di emissione del tipo di moneta.