5

La risposta a questa domanda dice che si usano le forme quel e quello come si usano gli articoli il e lo. Quindi, è più corretto scrivere "quel che"? Ho visto usate entrambe le forme "quel che" e "quello che".

Alcuni esempi:

"Quello che mi ha detto non è vero." vs. "Quel che mi ha detto non è vero."

"Sei contento di quello che hai?" vs. "Sei contento di quel che hai?"

"dare a Cesare quello che è di Cesare" vs. "dare a Cesare quel che è di Cesare"

  • 1
    Benvenuto su ItalianSE!!! Puoi fare qualche esempio su cui hai dubbi? – abarisone May 3 '19 at 18:45
  • Ho aggiunto alcuni esempi. – Jacob Hoffman May 3 '19 at 19:00
  • 2
    Il grosso della risposta che citi e della voce Treccani riguarda l'uso di “quello” come aggettivo (quello stivale, quel cane); in “quello che (mi hai detto)” è invece un pronome. Cercherò delle fonti, ma direi che i due usi siano perfettamente intercambiabili e che a guidare sia solo il gusto, nel caso che una delle due versioni sia più orecchiabile dell'altra, un po' come in altri casi di troncamento (andare via/andar via etc.). – DaG May 3 '19 at 20:32
  • Dal vocabolario Treccani: «Come pron. conserva quasi sempre la flessione regolare; solo al masch. sing. possono trovarsi, accanto alla forma d’uso com. quello, le forme letter. quegli e quei (per le quali v. le voci), e quello può inoltre subire troncamento quando è seguito dal pron. relativo che, spec. se ha valore neutro (per es.: faccio quel che mi pare).» – Charo May 4 '19 at 8:47
3

Gli aggettivi bello e quello sono molto particolari in italiano, perché hanno forme simili a quelle degli articoli e delle preposizioni articolate:

bel bello bei begli
quel quello quei quegli

Quindi il tavolo/quel tavolo, lo gnomo/quello gnomo, l'amico/quell'amico, i tavoli/quei tavoli, gli gnomi/quegli gnomi.

Se usati in forma pronominale, i plurali sono belli e quelli:

Che belli!
Quali hai scelto? Quelli.

Per il femminile le forme sono solo bella/belle e quella/quelle (con eventuale elisione).

Le forme “articolate” sono comunemente usate (obbligatorie) quando l'aggettivo precede un sostantivo o un aggettivo sostantivato (un bel po'). Davanti a un pronome, la scelta è diversa: per esempio, non si dice *quei che, ma quelli che. La prima forma non è “scorretta”, ma antiquata, e si trova certamente in scritti, in particolare prima della seconda metà del XIX secolo.

La scelta fra quel e quello davanti a un pronome è essenzialmente libera, ma al giorno d'oggi direi che tende a prevalere quello eccetto che in frasi cristallizzate.

Un ottimo riferimento standard è http://www.treccani.it/vocabolario/quello/ (come proposto da Charo in un commento).

| improve this answer | |
  • 1
    Siccome non sono italiana, veramente non ho idea sulle tendenze della lingua italiana moderna. Tuttavia, mi sembra ricordare di aver letto molte volte nei vostri commenti espressioni come "per quel che vale". – Charo May 4 '19 at 10:25
  • 1
    @Charo È un'espressione cristallizzata, come la più antica per lo più in cui si usa l'articolo “sbagliato”, ma che era comune nell'italiano antico (Dante, Boccaccio e Petrarca, per esempio). – egreg May 4 '19 at 10:34
  • È possibile che l'uso di quel che vs quello che vari anche su base regionale, il Nord Italia tende a essere più tollerante dei troncamenti rispetto al Centro Sud. Difficile essere più precisi senza uno studio dettagliato. – Denis Nardin May 4 '19 at 10:51
  • 1
    “Si può dibattere se in quel/quello che ti pare si abbia un pronome o un aggettivo: roba da far accapigliare i grammatici.” Non capisco bene: ti riferisci a “quel(lo)”? Come può non essere un pronome? Basta pensare di sostituirlo con “ciò (che ti pare)”. – DaG May 4 '19 at 12:07
  • 1
    @egreg: Inoltre, la frase del vocabolario Treccani che parla di questo fenomeno comincia con le parole «Come pron.», quindi, perlomeno come la capisco io, sta affermando che si tratta di un pronome. – Charo May 4 '19 at 12:54
1

In generale la Treccani riguardo a quello dice:

La scelta tra le varie forme del maschile singolare (quello, quell’ con ➔elisione e quel con ➔troncamento), del femminile singolare (quella e quell’) e del maschile plurale (quei e quegli) segue le stesse regole che valgono per l’articolo ➔determinativo; come per l’articolo determinativo, il femminile plurale ha un’unica forma, quelle

Ad esempio un’espressione in cui sono intercambiabili è la seguente:

Per quel/quello che ne so Mario è partito ieri

Come spiegato nella risposta che hai menzionato, quando quello è un pronome non puoi usare la forma quel:

Non ho detto quello (non quel, che sarebbe errato)

In tutti gli esempi da te citati quel e quello sono intercambiabili.

| improve this answer | |
  • Quindi non c'è nessuna differenza tra "quel che" e "quello che" (nel senso di "that which", "what" in inglese)? Sono sempre intercambiabili? – Jacob Hoffman May 3 '19 at 19:20
  • Non sempre, come mostrato nell’ultimo esempio della mia risposta – abarisone May 3 '19 at 19:21
  • 1
    Però nell'ultimo esempio, non è usato "quello che" ma semplicemente "quello". Ho chiesto se "quello che" e "quel che" sono intercambiabili. – Jacob Hoffman May 3 '19 at 19:30
  • Scusa, errore mio di distrazione – abarisone May 3 '19 at 19:55
  • 1
    Tuttavia, in "quel che", "quel" è un pronome. E il passo della Treccani che hai citato fa riferimento a "quello" come aggettivo. – Charo May 3 '19 at 21:20

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.