2

"Siamo tre metri sopra il cielo" o "siamo a tre metri sopra il cielo".

"Oggetto ritrovato 3 metri sotto terra" o "oggetto ritrovato a 3 metri sotto terra".

"Abita tre metri sopra di me" o "abita a 3 metri sopra di me".

Sento spesso in giro entrambe le versioni, ma non so se il fatto di omettere la preposizione "a" sia corretto.

Mi dareste una mano per capire?

4
  • 1
    Così, a naso, con una specificazione “sotto/sopra”, il complemento di luogo non richiede un'altra preposizione; ci vuole in “siamo a tremila metri di altitudine”
    – egreg
    Jul 19 '19 at 6:42
  • Il testo è molto tecnico ma, se ho capito bene quello che si spiega qui (la parte più relevante si trova alle pagine 189-190), @egreg ha ragione e sono corrette entrambe le forme, con e senza la preposizione "a".
    – Charo
    Jul 19 '19 at 8:37
  • A pagina 190 della tesi di dottorato che ho messo nel link del mio commento precedente si legge l'esempio «Si trova (a) due metri sotto il livello del mare», nel quale la preposizione "a" tra parentesi indica che è facoltativa.
    – Charo
    Jul 19 '19 at 16:05
  • In parole semplici e in modo molto simplificato questa pagina spiega che in italiano non si mette la preposizione "a" in frasi come "I libri sono sotto il tavolo", con un complemento avverbiale introdotto da preposizioni con valore avverbiale quali "davanti", "dietro", "dentro", "fuori", "sopra", "sotto", ecc. Però quando si aggiunge quello che viene chiamato un "sintagma mensurale", come accade nell'esempio del commento precedente, allora la preposizione "a" può essere presente in modo facoltativo.
    – Charo
    Jul 19 '19 at 16:05

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Browse other questions tagged or ask your own question.