1

Nel racconto La novella dell’apprendista esattore di Beppe Fenoglio ho letto questa discussione tra un prete e alcuni paesani sulla faccenda di un suo compaesano che si era asserragliato a casa sua, difendendosi a spari, quando era venuto l'esattore a riscuotere una tassa inevasa:

      – Questa è una faccenda, – riprese, – che dovete sbrigar voi, suoi amici da sempre. Voialtri la dovete sbrigare. Andategli sull’aia in tre o quattro e parlategli tutt’insieme o uno alla volta.
      Carlino sospirò, ma Umberto tentò ancora. – Lei capisce che quello non è normale, e nessuno di noi ignoranti sa le parole da usare nelle situazioni non normali. Lei certo mi capisce, parroco.
      – Ti capisco, ma ti dico che tu fai torto alla tua lingua. Voi la sapete usare la lingua, eccome. Avete tutti una lingua di ferro. Aspettate. Questo può essere un buon consiglio. Presentatevi tutti sull’aia ma fate parlare Amedeo. Amedeo è o non è il primissimo amico di Davide?

Non capisco cosa significa "avere una lingua di ferro" in questo brano. Ho cercato alle voci "lingua" e "ferro" di parecchi dizionari, incluso il dizionario dei modi di dire Hoepli, ma non ho trovato questa espressione. Sapreste spiegarmene il significato?

4

Vuol dire "avete una lingua forte". Si lamentano di avere una proprietà di linguaggio debole e non adatta a discutere con lui, ma il parroco risponde che in realtà la loro padronanza della lingua è "forte come il ferro".

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.