2

Nel romanzo La goccia che scava, di Francesco Luti, ho letto (grassetto mio):

Riecco il pane abbrustolito con la marmellata di fichi della signora Viense; ecco il bus con le pulegge avanzare in un'atipica via Marconi innevata; ecco Remo lavorando troppo di manopole tramazzare col moschito nel punto di via Calatafimi dove salivano i campi, e il croscio delle risate pervase di gioia nel constatare il danno nullo dell'incidente.

L'incidente di cui parla questa frase ha luogo negli anni 40 o 50. Sul Vocabolario degli accademici della Crusca ho visto che "tramazzare" significa "stramazzare". Il mio dubbio è, però, sul significato del termine "moschito". L'ho trovato sul Grande dizionario della lingua italiana, ma non riesco a capire a quale accezione possa corrispondere l'uso che se ne fa nel passaggio sopra citato. Me lo potreste spiegare?

1
  • @Gio: Ah, grazie: l'ho trovato anche qui.
    – Charo
    Jan 17 '20 at 16:46
3

Si tratta probabilmente di moschito o mosquito nel seguente senso:

Nome commerciale, che costituisce marchio registrato, di un motore applicabile alle biciclette, con trasmissione a rullo.

(Sabatini Coletti)

In sostanza si tratta di una bicicletta motorizzata, in voga negli anni del secondo dopoguerra.

0

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.