2

Nel romanzo Mille anni che sto qui, di Mariolina Venezia, ho letto questa frase (grassetto mio):

Qualcuno gli puntò al collo un coltello catalano.

Questo fatto accade vicino a Grottole (Basilicata) durante il Risorgimento. Infatti, quello che punta questo coltello è un brigante che fa parte di un gruppo il cui capo è Carmine Crocco Donatelli.

Qualcuno di voi saprebbe dirmi cos'è un "coltello catalano"? Ho cercato alla voce "catalano" di parecchi dizionari, ma non ho trovato questa espressione.

  • Questa espressione mi ha veramente incuriosita: sono catalana, ma non ho idea di cosa possa essere un "coltello catalano". – Charo Apr 6 at 16:46
  • Ci vorrebbe forse più contesto. Messo così potrebbe essere qualsiasi cosa da un coltello fatto in Catalogna ad un tipo speciale di coltello con determinate caratteristiche, magari usato in passato. Il romanzo è ambientato ai giorni nostri? – Easymode44 Apr 6 at 17:42
  • Hai ragione, @Easymode44: ho cercato di aggiungerlo alla domanda. – Charo Apr 6 at 17:57
  • Con una rapida ricerca trovo questa espressione sulle pagine di alcuni coltellinai e in traduzioni italiane dei Misteri di Parigi di Sue e del Conte di Montecristo di Dumas, che in effetti nell'originale usano couteau catalan. Che sia un calco dal francese? – DaG Apr 6 at 18:15
  • @DaG: Può darsi che sia così. La cosa curiosa è che sembra trattarsi di un coltello tradizionale della Catalogna Nord (cioè, la parte della Catalogna che è in Francia). – Charo Apr 6 at 18:20
3

Un coltello catalano, oppure, in catalano navalla catalana, è stato un coltellino pieghevole molto popolare nel secolo XVIII, il cui manico ha la forma caratteristica che si vede nella fotografia:

Coltello Fonte fotografia

Alcuni tipi di coltelli catalani, secondo questa fonte (nomi in catalano):

  • Solsonesa.
  • Ripollesa.
  • Gavatxa.
  • Navalla de punta tallada.
  • Navalla de podar.

Vicino a Perpignan puoi trovare un negozio dove acquistare uno: Couteaux catalans Christian Ibergay.

| improve this answer | |
  • 1
    Benvenuto su Italian.SE, @LinoBordin. Qual è la fonte di tutta questa informazione e della fotografia (che non mi sembra affatto un coltello del XVIII secolo)? E in quale lingua sono scritti questi vocaboli? Sembra una miscela tra catalano e castigliano (con troppe maiuscole). E sei sicuro che è "solonesa"? Quello della fotografia sembra un coltello fabbricato a Solsona, quindi dovrebbe essere "solsonesa". – Charo Apr 6 at 21:45
  • 1
    Ciao, grazie! :) La fonte è questa qua: kortiks.ru/litera/katalonskie_noji, ma com'è in russo non mi pareva giusto metterla qua. Dopo ho visto che c'è un'altra fonte in spagnolo: cuchillosnavajas.com/blog/las-navajas-catalanas.html Sì, la parola sarebbe "Solsonesa", un errore di battitura. :) – LinoBordin Apr 7 at 0:20
  • 1
    Ho fatto qualche altra correzione perché, così com'erano quelle parole, l'orografia non era né catalana né castigliana. – Charo Apr 7 at 6:51
  • 1
    Siamo sicuri di avere il permesso di mostrare quella fotografia? Perlomeno se ne dovrebbe indicare la fonte. – Charo Apr 7 at 7:02
  • 1
    Interessante, ma la fonte russa parla dell'espressione italiana “coltello catalano”? Se no, per quanto probabile, non possiamo essere certi che sia la stessa cosa menzionata in quel romanzo. Ricordiamo che fra una lingua e l'altra le locuzioni cambiano: French leave, insalata russa, nuit américaine... – DaG Apr 7 at 7:17

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.