0

Nel Gattopardo di Tommasi di Lampedusa ho letto (grassetto mio):

Questi pensieri erano sgradevoli come tutti quelli che ci fanno comprendere le cose troppo tardi e l’aspetto del Principe, la sua figura, divennero tanto solenni e neri che sembrava seguisse un carro funebre invisibile. Soltanto la violenza con la quale i nottolini della strada venivano schizzati via dall’urto rabbioso dei piedi rivelava i conflitti interni; è superfluo dire che il nastro della sua tuba era vergine di qualsiasi cartello ma agli occhi di chi lo conoscesse un “sì” e un “no” alternati s’inseguivano sulla lucentezza del feltro.

Non riesco neppure a poter in certo modo "dedurre" dal contesto cosa possano essere questi "nottolini della strada" di cui parla il testo? Magari i sassolini che trovava il Principe di Salina al suo passaggio? Qualcuno di voi saprebbe spiegarlo?

Ho ricercato alla voce "nottolino" del Grande dizionario della lingua italiana, ma non mi sembra di trovare nessuna accezione che possa avere senso nel brano citato sopra. Ho anche datto un'occhiata ad altri vocabolari, ma il GDLI mi è parso il più completo.

1
  • Voto per chiudere questa domanda perché non si tratta di una questione d'italiano, ma di tipografia.
    – Charo
    Jan 10 '21 at 21:20
1

Sembra si tratti di un refuso. Si tratta di ciottolini:

Soltanto la violenza con la quale i ciottolini della strada venivano schizzati via dall’urto rabbioso dei piedi rivelava [...].

7
  • Scusa ma il link non stava in un commento. Poi cancello la risposta.
    – Hachi
    Jan 10 '21 at 20:13
  • 1
    Complimenti per aver trovato la spiegazione. Ma un “typo” sarebbe una specie di refuso?
    – DaG
    Jan 10 '21 at 20:56
  • Una volta in più, si tratta di un errore tipografico, quindi di una domanda fuori tema. Guardate questo, però, che è l'edizione che ho io (veramente non è mia: è di una biblioteca del centro di Barcellona, che ha perlomeno 20 copie, perché l'usa per un club di lettura. Curioso!
    – Charo
    Jan 10 '21 at 21:17
  • Secondo me, puoi perfettamente lasciare questa risposta, Hachi, anche se ho chiuso la domanda come off-topic (magari cambiando "typo" in "refuso" o "errore tipografico", come suggerisce @DaG nel suo commento). Penso possa essere utile a altri lettori dell'edizione Feltrinelli che ho io.
    – Charo
    Jan 10 '21 at 21:24
  • @Charo - “perché l'usa per un club di lettura”. Non sono sicuro sia scorretto, ma è sicuramente insolito scrivere o anche dire “l’usa” per “li o le usa”.
    – Hachi
    Jan 11 '21 at 12:18

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.