1

Nel romanzo La mennulara, di Simonetta Agnello Hornby, ho letto (grassetto mio):

      “Presidente, lei sa che la mafia è sotto pressione nelle grandi città. La magistratura potrebbe serrarla in una morsa. E allora, in vista della stangata, ecco che si ritrae nei piccoli centri, per poi tornare ad attaccare.”

Sul dizionario De Mauro ho trovato che l'espressione "serrare in una morsa" fa riferimento a una "stretta violenta delle mani o delle dita", ma è chiaro che nel brano precedente si usa in senso figurato. Sapreste spiegarmi cosa significa? Potrebbe essere "mettere in difficoltà"?

Un'altra domanda: sapreste dirmi se questo uso figurato ha una certa diffusione? O si tratterebbe invece di un'invenzione dell'autrice?

4

È una similitudine. Come con la morsa (lo strumento da lavoro) si bloccano saldamente i pezzi durante la lavorazione, così la magistratura renderebbe completamente inoperativa la mafia nelle città, bloccandone ogni attività. L'espressione significa quindi molto più che "mettere in difficoltà". La mafia sarebbe completamente immobilizzata.

Espressioni simili, ma meno forti, possono essere "legare le mani", "legare mani e piedi".

Anche nel significato "stretta violenta delle mani o delle dita" si fa uso di una similitudine paragonando le mani o le dita letterali alle ganasce della morsa.

La morsa è usata con una certa frequenza in questo tipo di similitudini, espressioni comparative o linguaggio figurato, con diverse accezioni, come indicato nel Vocabolario Treccani. Oltre al verbo serrare, vengono utilizzati anche altri verbi come stringere o chiudere.

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.