0

Se la parola augendo esistesse, essa starebbe a minuendo come addendo starebbe a sottraendo.

Io sapevo solo di addendo, che indica tanto l'uno quanto l'altro dei due (o più) termini dell'addizione, ma in un libro scritto in Inglese ho trovato usata la parola augend, che suona troppo latina per non farmi sorgere il dubbio.

Nel Devoto-Oli non ho trovato questa parola. E nemmeno su Treccani online.

5
  • Esiste auge, ma proviene dall'arabo, non dal latino.
    – Charo
    Jan 2, 2022 at 15:14
  • 3
    Se il Devoto-Oli e il Treccani non registrano *“augendo”, e neppure il Grande Dizionario della Lingua Italiana (gdli.it/Ricerca/Libera?q=augendo: solo all'interno di una citazione latina) e lo Zingarelli (paywall), direi che possiamo essere abbastanza tranquilli.
    – DaG
    Jan 2, 2022 at 15:19
  • 2
    Inoltre la sottrazione non è commutativa (a-b ≠ b-a), mentre l'addizione sì, quindi evidentemente per quest'ultima non è stato percepito il bisogno di termini diversi per distinguere i due (o più) argomenti dell'operazione.
    – DaG
    Jan 2, 2022 at 15:21
  • @DaG: Tuttavia, il Dizionario storico dell'italiano antico del Tesoro della Lingua Italiana delle Origini registra il verbo italiano "augere".
    – Charo
    Jan 2, 2022 at 15:31
  • 1
    Giusto, @Charo, ma intanto non c'è un ipotetico “augendo” come termine matematico, che se capisco bene è solo una congettura dell'OP, e poi penso che quasi ogni possibile latinismo abbia fatto una comparsa più o meno fugace in qualche testo italiano, ma non basta per dire che “esiste” come parola.
    – DaG
    Jan 2, 2022 at 16:47

0

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Browse other questions tagged or ask your own question.