1

Non posso capire perché il famoso proverbio in amore vince chi fugge contiene fugge invece di fugga.

Mi sembra che c'e dovrebbe essere un congiuntivo li. Mi può spiegare quale il motivo per favore.

1 Answer 1

6

Nel proverbio "chi fugge" è una proposizione subordinata relativa, che in questo caso rimpiazza il soggetto della principale ("In amore vince"). È più facile analizzarla se rimpiazziamo il pronome doppio chi con il sinonimo colui che, in cui si vede chiaramente la divisione dei ruoli ("colui"=soggetto della principale, "che"=pronome relativo, che si riferisce a colui). Analizziamo dunque "In amore vince colui che fugge".

In italiano le proposizioni relative possono essere costruite con l'indicativo, il congiuntivo, il condizionale o l'infinito.

In questo caso si tratta di una cosiddetta relativa esplicativa, vale a dire di una proposizione che specifica un componente della principale (in questo caso, il soggetto "colui"). Di solito le proposizioni relative esplicative vengono costruite con l'indicativo, a meno che non si voglia dare alla frase un senso di dubbio. Per esempio, in Serianni, Grammatica XIV.251

L’indicativo è il modo di gran parte delle relative esplicative e delle relative limitative che enuncino un fatto in termini oggettivi, reali, descrittivi: il congiuntivo attribuisce alla frase una coloritura eventuale, accostandola a una finale, a una consecutiva o a una condizionale (ha invece l’indicativo la relativa con valore causale).

In questo caso il proverbio non vuole esprimere dubbi, per cui si usa l'indicativo.

1
  • Salve Denis, grazie mille per la spiegazione soddisfacente Oct 22, 2023 at 15:28

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service and acknowledge you have read our privacy policy.

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.