7

Qual è la struttura sintattica più propria, 'sia ... sia' o 'sia ... che'?

Se sono entrambe appropriate, ci sono ragioni per scegliere l'una piuttosto che l'altra?

C'è un'infinità di casi possibili, ma al fine di esemplificare, considerate questo dialogo:

Giulietta: 'A me piacciono le pere, ma non le mele.'

Rosalinda: 'A me, invece, piacciono sia le pere [sia]/[che] le mele.'

Anche se non saprei spiegare il perché, ho l'impressione che Rosalinda dovrebbe usare 'che', quantomeno per contrastare meglio i suoi diversi gusti — le piacciono le pere che a Giulietta, al contrario, non piacciono — circa le pere.

  • 2
    Di solito preferisco il sia/che, trovo che evitare la ripetizione tenda a rendere la frase un po' meno pesante/pedante, ma ovviamente questo è solo un parere personale. – Matteo Italia Dec 8 '13 at 14:15
  • 2
    @MatteoItalia La ripetizione è invece la chiave per indicare la coordinazione; un po' come in a uno a uno, che molti, sbagliando, abbreviano calcisticamente in uno a uno. ;-) – egreg Dec 8 '13 at 20:11
  • Da cui il detto popolare "Ti prendo a sberle a due a due finché non son' dispari". – Roberto Dec 13 '13 at 14:22
10

Sono corrette entrambe diciamo che l'utilizzo del "sia...sia" è tradizionalmente più corretto in quanto l'uso del "sia...che" è entrato in auge dalla metà dell'Ottocento; prima addirittura il "sia" veniva coniugato ("siano...siano","fosse...fosse") (Della Valle, Valeria, and Giuseppe Patota. Il salvaitaliano. Vol. 20. Sperling & Kupfer, 2000. pp.172-172). Alcuni sostengono che in particolari casi sia anche più univoca in quanto il "sia" ha molto spesso un valore coordinativo-aggiuntivo mentre il "che" può essere utilizzato come pronome oltre che come congiunzione. Per esempio:

I forum vengono utilizzati sia dagli italiani che hanno una lingua complicata e che non hanno una buona istruzione che dai giapponesi che hanno una scrittura molto difficile.

L'uso del "sia" potrebbe chiarire maggiormente il costrutto.

I forum vengono utilizzati sia dagli italiani che hanno una lingua complicata e che non hanno una buona istruzione sia dai giapponesi che hanno una scrittura molto difficile.

In realtà anche in questi casi mi sembra che il senso si riesca a carpire in entrambe le versioni sopratutto se ci aiutiamo con le virgole!

  • 1
    Tra quelli che conducono una crociata contro il sia...che... citerei il correttore automatico di Microsoft Word. :-) – Mauro Vanetti Jan 15 '14 at 14:39
  • @Maruo Vanetti si sa che è un noto esponente dell'accademia della crusca! – G M Jan 15 '14 at 15:17
  • @G M ...mi sono messo a non usarlo più solo per non essere perseguitato dalle sue lamentele. – Mauro Vanetti Jan 15 '14 at 15:18
1

sono entrambi corretti, come dice G M. Io personalmente preferisco il "sia.. sia" perché lascia spazio ad aggiunte, mentre se uso il "sia... che" tipicamente dovrei terminare l'elenco ed ulteriori aggiunte stonerebbero

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.