3

Come noto la 'mazza' è un cilindro sottile e molto allungato, così nessuno dovrebbe meravigliarsi, o quasi, di non vedere una 'mazza' trovandosela davanti. Cionondimeno spesso sento dire 'non vedo una mazza' quando, in condizioni di oscurità o semioscurità, o comunque di difficoltà visiva, uno non riesce a vedere qualcosa.

Allora mi chiedo, non dovrebbe dirsi 'non vedo un elefante', per dire che è così difficile vedere, quale che sia la ragione, che se anche ci fosse un elefante non lo si vedrebbe.

Epperò si dice 'non vedo una mazza'.

Sapreste dire perché viene usato il termine 'mazza' e qual è l'origine di questa espressione?

  • 2
    I believe the misunderstanding is that you assume a club, a "mazza", is thin while it is usually thought as a rather stout, thick object (it is a weapon, after all). This is also the reason why it is used as synonym for male genitalia. – user193 Jan 18 '14 at 21:37
  • @Kyriakos: Mazza, aside from the genital reference, is best translated with 'bat' or 'mallet'. The item you refer to is called 'stecca' or 'spranga'. – Bruno9779 Jan 22 '14 at 23:17
21

I am afraid the ontological meaning of "mazza" is … male genitalia. And the original expression is "non vedo un cazzo" where "cazzo" is a rude synonym for male genitalia. Meaning and usage are mentioned in the Treccani dictionary, nº2.

| improve this answer | |
  • 2
    Yes, I think it's the right answer. Non vedo un cazzo means non vedo niente, and since mazza is also used as synonym of cazzo, also non vedo una mazza means non vedo niente. – kiamlaluno Jan 18 '14 at 12:28
  • 2
    @randomatlabuser, why are you censoring the word “cazzo”? This is a site about Italian words, structure and language, and while the terms we use in our explanations are expected to be on the polite side, the words we mention are just as they happen to be, aren't they? There was a discussion about this in Meta, some time ago (meta.italian.stackexchange.com/questions/16/…), and the consensus was that, when in the right context, there is nothing wrong about mentioning swear words and the like. – DaG Jan 18 '14 at 13:36
  • 1
    @DaG OK, I have uncensored the term :-) Thank you for letting me know. – user193 Jan 18 '14 at 13:59
  • I agree this is the right answer, but I think it comes from "minchia", not from "cazzo". The "polite" way to say "non vedo un cazzo" is "non vendo un cacchio o cappero". – Bruno9779 Jan 22 '14 at 23:13
  • While I think that most if not all native speakers would agree with you, I must say that this cannot be the whole truth, since a sentence like ma che mazza fai? is, as far as I know, NOT possible (this also shows that @Bruno9779 is probably wrong). It looks like mazza can only appear in negative sentences with the indefinite article (non ... una mazza). – Walter Tross Feb 10 '14 at 8:07
1

L'argomento è semplicissimo: trattasi qua di espressione volgare, lungi da aver a che fare con la falegnameria o altre arti e mestieri.

"Mazza" è sinonimo di "..azz", "minchia", "tubo", "cavolo", "accidente", e chi più ne ha, ne metta

| improve this answer | |
0

L'espressione "non capisci una mazza" è tipica messinese. Si riferisce al generale Francesco Mazza, mandato a Messina subito dopo il terremoto da Fracesco Crispi nel 1908. A quanto pare il Mazza non fece niente per aiutare i terremotati e invece rimase a bordo della nave soccorritrice non sapendo cosa fare, anzi complicando ancor più la vita ai superstiti. Dopo un mese fu rimandato a Roma. Era impreparato. Non capiva niente... Non capiva una... mazza!!!!

| improve this answer | |
  • 3
    Benvenuto su Italian.SE! Hai qualche fonte per questa interpretazione? – Charo Mar 2 '19 at 23:09
-1

Utilizzo della parola

L'espressione che hai citato è più o meno utilizzata dipendentemente dalla provenienza della persona che scrive o dice, essa non è un'espressione volgare come alcuni altri hanno espresso, è un'espressione più forte di "non ci vedo nulla" e meno forte di "non ci vedo un cazzo", quest'ultima con l'utilizzo del vocabolo cazzo è considerata volgare in quanto contiene un vocabolo di tale definizione. È necessario comunque notare il significato di volgare. Mi permetto inoltre di dissentire con coloro che affermano che mazza stia per pene, questo dipende da regione a regione ed è dialettale. Mi permetto di dissentire anche con coloro che dicono che essa sia un'espressione volgare e che qualunque madrelingua sarebbe d'accordo.

Significato ed utilizzo

Il significato è che la persona dicente questa frase non riesce a vedere nulla. Questo può essere dato da carenza di luce o di oggetti che impediscono la vista al soggetto, analogamente può essere pronunciata quando si è illuminati in viso dal sole e viene complesso osservare i dintorni perché abbagliati dai raggi solari. L'espressione è analoga ai phrasal verbs inglesi se proprio vogliamo fare un paragone (cosa che preferirei non fare ma può essere utile), essa non ha senso grammaticalmente, l'unico senso è quello datole dal lettore. Prendiamo l'esempio del phrasal verb inglese "fill out" con il significato di riempire un questionario o form, il suo significato grammaticale è riempire fuori. Questo è quello che si verifica con l'espressione italiana "non vedo una mazza". Vi sono molte espressioni che variano di utilizzo da regione a regione, io uso spesso "non ti svegli nemmeno con colpi di cannone", il significato è semplice ma mai ho provato a sparare con un cannone.

Errori di interpretazione

Hai detto che la mazza è un oggetto cilindrico, sottile e molto allungato. La tua affermazione è ahimé sbagliata, la mazza come da definizione ed uso comune è un'arma preistorica utilizzata per i combattimenti definita come robusta e generalmente corta, cosa che va contro la tua affermazione.

Etimologia

L'etimologia di questa espressione è a me sconosciuta ed è anche difficile da trovare online, preferisco non effettuare supposizioni per non cadere in tragici errori.

| improve this answer | |
  • 1
    Benvenuto/a su Italian.SE! – Charo Mar 3 '19 at 11:04
  • 2
    Benvenuto/a! Dovresti sostituire i tuoi "cui" con "che". – Vincenzo Oliva Mar 3 '19 at 11:11
  • @vincenzo-oliva Non devo sostituire alcun "cui" con "che", esso può essere usato come forma obliqua di "che" con significato "il quale", "la quale" etc. Ammetto che nel primo caso l'articolo lo scuona male. Treccani cui Corriere cui – M. Petri Mar 3 '19 at 16:11
  • 1
    @M.Petri Benvenuto/a! Come dici giustamente, è la forma obliqua di che, e in quanto tale non può essere usata come pronome relativo nei complementi diretti. Per cui frasi come la persona cui scrive significa la persona alla quale scrive e non la persona che scrive, che immagino sia il significato da te inteso. D'altronde è vero che il valore di complemento diretto esiste (è citato nel dizionario del Corriere come "letterario"), ma non lo raccomanderei nei casi in cui esso può essere ambiguo – Denis Nardin Mar 3 '19 at 16:21
  • 1
    Come anticipato da Denis, si può utilizzare solo per i complementi indiretti, oggi almeno. Cito la pagina Treccani che hai linkato: "con un’unica forma per ambedue i generi e numeri: il progetto di cui ti ho parlato; la questione a cui accennavi; nelle condizioni in cui siamo; il luogo da cui venite; l’aereo con cui parto; i motivi per cui son venuto. Inoltre si può usare senza preposizione solo quando è complemento di termine (viene omesso a) o con valore aggettivale di specificazione (compreso tra un articolo e un sostantivo). – Vincenzo Oliva Mar 3 '19 at 16:30
-2

Ho letto la risposta di @randomatlabuser, ma non credo sia così.

Infatti, come noto, la 'mazza', anche storicamente, è l'oggetto più semplice da realzzare nei lavori di falegnameria. Ed è forse questa la ragione per cui si dice 'non ho fatto una mazza' per dire, per esmpio, di non aver fatto nulla, neanche una minima cosa (alias, la mazza), rispetto ad un impegno programmato.

Allora, ciò stante, l'espressione 'non vedo una mazza' è una evoluzione, nell'ambito del vedere piuttosto che del fare, dell'espressione 'non ho fatto una mazza'.

Dubito fortemente che nelle suddette espressioni ci siano allusioni agli organi genitali maschili, comunque.

Quindi, sotto l'aspetto ontologico, 'non vedo una mazza' è un'espressione incoerente, atteso che la mazza è un oggetto che, in senso relativo, si vede piuttosto difficilmente.

| improve this answer | |
  • 2
    È una risposta alla tua domanda o una controrisposta? – egreg Jan 18 '14 at 10:15
  • 3
    Mazza is a synonym of cazzo, even when used in non vedo una mazza, which is another way of saying non vedo un cazzo (= non vedo niente; "I don't see anything"). – kiamlaluno Jan 18 '14 at 12:29
  • @egreg, certamente non una controrisposta, semmai un ulteriore contributo; ma noto che kiam è piuttosto deciso sulla questione, anche se mi sembra stia interevenendo a gamba tesa. – Kyriakos Kyritsis Jan 18 '14 at 14:18
  • 2
    Un contributo che, pur senza votare a sfavore, ritengo poco costruttivo. Che una mazza sia semplice da realizzare è una tua idea e dubito che i falegnami sarebbero d'accordo. – egreg Jan 18 '14 at 14:21
  • 3
    Ciò che taglia la testa al toro è questa semplice domanda: Non vedo una mazza è un'espressione volgare? Qualunque madrelingua ti confermerà che lo è, e questo dimostra che non si sta parlando di mazze in senso letterale. – Mauro Vanetti Jan 20 '14 at 16:49

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.