10

Secondo il Treccani 'scopare', fra l'altro, significa:

Avere un rapporto sessuale con qualcuno: non vuole s. con il primo che capita (spesso con la particella pron. si: l’ha portata a casa sua e se l’è scopata); con uso assol., avere un rapporto sessuale: lei non conosce i ragazzi di oggi … pensano solo a ballare e s. e prendere droga (Dacia Maraini).

Sapreste dire quando verbo 'scopare' assunse questo significato, e perché?

  • 4
    Non che ci volesse il Treccani per attestare questo utilizzo... :) – Matteo Italia Mar 7 '14 at 0:23
11

Alle sue origini anche il verbo fregare aveva un significato di diretto riferimento all'atto sessuale (da e.g., fricazione di corpi). Scopare potrebbe aver assunto un significato analogo nello stesso momento, questo perché l'azione caratteristica dello spazzare in terra, richiede movimenti alternati per lo più mediante un oggetto il cui manico è trivialmente riconducibile a una forma fallica (rif., diz. etim. Zingarelli).

Per quanto riguarda il periodo invece non ho idea, ma sicuramente postumo al latino nel quale il verbo scopare ha origine tarda.

Aggiungo che ho trovato in rete che l'atto di pulire mediante ramazza era un'operazione appannaggio di mogli operose e soddisfacenti, :) considerazione che potrebbe perorare l'imporsi del nuovo significato del verbo.

Riferimenti e letture utili:

| improve this answer | |
  • 2
    Vorrei rinforzare la idea che si tratti di un tardo latinismo, perché lo stesso concetto è presente in altre lingue latine. In spagnolo "echar un polvo" (spolverare). – Bruno9779 Mar 10 '14 at 11:43
  • In realtà il "polvo" dell'espressione spagnola è di origine tuttora dubbia, essendoci varie ipotesi al rispetto. Fra le due più probabili troviamo: una che sostiene che provenga dall'abitudine di inalare tabacco in polvere nei secoli XIII e XIX per la quale aristocratici e borghesi si appartavano (un po' come l'"incipriarsi il naso" italiano); l'altra che sostiene che provenga dalla locuzione latina "memento homo, quia pulvis es et in pulverem reverteris", cioè "ricordati uomo, che polvere sei e polvere ritornerai". Il verbo "spolverare", invece, si traduce in spagnolo con l'espressione "quita – user807 Aug 13 '14 at 9:16

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.