3

Non riesco a capire quando devo usare la preposizione "su" e quando invece la preposizione "a" dopo il verbo "riflettere" (nel senso di meditare). Ecco alcuni esempi che ho trovato sul vocabolario Treccani:

  • Rifletteva sulla sua imbarazzante situazione.
  • Rifletti a ciò che ti dico.
  • Non hai certo riflettuto sulle gravi conseguenze che potrebbe avere il tuo gesto.

Potreste aiutarmi a chiarire il mio dubbio?

7

Io direi "rifletti su ciò che ti dico", ossia userei "su" anche nel secondo esempio. "Riflettere a" mi sembra strano.

Alcune ricerche con ngrams sembrano mostrare che "riflettere a" è quantomeno una forma antiquata.

In sostanza, credo che si possa usare tranquillamente sempre "riflettere su" senza problemi.

Ok, forse c'è un caso in cui si usa "a", però è un po' diverso:

"Avete già deciso se vi sposate?" "No, non abbiamo ancora riflettuto al riguardo"

ma direi che è l'unica eccezione (correzioni benvenute), e comunque si direbbe più correntemente "non ci abbiamo ancora riflettuto (su/sopra)".

| improve this answer | |
  • 2
    al riguardo è un po' da prendere come una singola parola, si usa anche in frasi tipo "non ho ancora deciso al riguardo" ma anche decidere si usa solo con su questa cosa, decidere a non ha senso. Riflettere a non l'ho mai sentito e sono stato esposto a italiani regionali di varie regioni quindi sono abbastanza sicuro nel dire che è meglio evitarlo anche se c'è nel dizionario, perché come straniero la gente penserebbe che stai facendo un errore e basta. – Formagella Jan 3 '15 at 16:36
2

'Rifletti a ciò che dico/dici' è una forma idiomatica usabile — e si usa — come tale, negli altri casi usa su.

| improve this answer | |
1

Riflettere indica sia respingere che meditare.

Nel senso di respingere è transitivo, ed il participio è "riflesso"; nella forma attiva ha il complemento oggetto ("L'acqua ha riflesso i raggi del sole"), e nella passiva l'agente ("I raggi del sole sono riflessi dall'acqua"). Si possono usare "a" o "in" o "su" per la direzione: "riflette la luce a destra / in alto / sugli occhi".

Nel senso di meditare è intransitivo, ed il participio è "riflettuto"; solo forma attiva con complemento di argomento che usa la preposizione "su", con la possibilità già detta di espressioni come "a proposito di" o "al riguardo" per l'argomento della riflessione ("Rifletti su quello / a proposito di / riguardo a ciò che hai visto").

"Riflettere a qualcosa" è probabilmente un uso regionale, come "ascolta a me".

Ovviamente può essere seguito da tutte le preposizioni che costituiscono avverbi: "Ho riflettuto a lungo (lungamente) / per poco (brevemente) / con attenzione (attentamente) su questo argomento".

| improve this answer | |
  • Benvenuto/a su Italian.SE e grazie della risposta! – Charo Jan 31 '18 at 23:15
  • Grazie per l'intervento, ma quegli esempi, fra cui “Rifletti a ciò che ti dico”, vengono dal vocabolario Treccani. – DaG Jan 31 '18 at 23:25

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.