3

Nel racconto La conchiglia di Marisa Madieri ho letto:

«Vedendo che la popolazione dell'isola andava lentamente espandendosi e rendendosi conto che altre migrazioni erano impossibili, per evitare future contese pensò di dividere il territorio in spicchi, partendo dal centro verso la costa assegnando a ciascun villaggio uno di questi spicchi

Qual è il significato di "spicchi" in questo contesto? Ho cercato il vocabolo "spicco" nel dizionario, ma non ho trovato nulla che abbia a che vedere con questo contesto.

  • 3
    Adesso capisco che il vocabolo che dovevo cercare era "spicchio" e non "spicco". – Charo Jan 5 '15 at 10:03
  • 2
    Effettivamente il plurale è uguale. "Spicco" come sostantivo esiste, deriva dal verbo "spiccare" e significa "evidenza, rilievo". Comunque si usa poco e praticamente solo (che io sappia) in espressioni come "un giocatore di spicco" (un giocatore che spicca, che si distingue per il suo valore o per qualche altra caratteristica). Il plurale è sì "spicchi", almeno teoricamente, ma mi riesce difficile immaginarmi un'espressione in cui si possa usare. – persson Jan 5 '15 at 18:05
11

In questo caso il singolare è "spicchio", tipicamente si riferisce a una delle parti in cui si può dividere un agrume, ad esempio un'arancia o un mandarino (cfr. immagine).

Per estensione si può anche utilizzare per indicare una parte di un tutto, soprattutto se si tratta di una cosa circolare divisa in parti triangolari (ad esempio una pizza).

  • Uh! Adesso capisco il mio errore! Ho corretto il titolo della domanda in modo che non cambi il significato. Non so se dovrei cambiare anche il corpo della domanda. – Charo Jan 5 '15 at 9:34
  • Potresti fare un edit in cui spieghi l'equivoco e chiudere la domanda. – persson Jan 5 '15 at 9:46

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.