7

A: "Sbagliai apposta quella domanda."

B: "Certo, non mi è passato per la testa neanche per un secondo che tu abbia potuto sbagliare."

Ho un dubbio su quell'abbia potuto. Forse avrei dovuto usare avresti/avesti/avessi? O quale altro tempo? Qual è la regola in questo caso?

  • Non capisco perché questa domanda sia tanto difficile di rispondere. – Charo Jan 23 '15 at 14:13
3

"Che tu ____ sbagliare" è una proposizione subordinata completiva oggettiva retta da un'espressione di tipo dubitativo ("passare per la testa") che regge il congiuntivo. Dunque, il condizionale non è possibile.

Secondo Maria Cristina Peccianti, Grammatica italiana per stranieri (Giunti Editori, 2013):

Quando la proposizione subordinata richiede il verbo al modo congiuntivo, se nella proposizione reggente c'è un tempo passato, si seguono queste regole:

  • Per esprimere contemporaneità, si usa l'imperfetto: Non mi è passato per la testa che tu potessi sbagliare (come @DaG ha spiegato, se B ha sentito dire che A aveva sbagliato e si è detto: "Non è possibile!").

  • Per esprimere anteriorità, si usa il trapassato: Non mi è passato per la testa che tu avessi potuto sbagliare (se l'azione di B pensando è posteriore allo sbaglio di A).

0

In questo caso si usa avresti, quindi il tempo verbale condizionale, e non congiuntivo come hai usato tu.

Infatti per la concordanza dei tempi (http://it.wikipedia.org/wiki/Concordanza_dei_tempi) la frase principale è al passato (è passato) e rispetto al momento in cui si compie l'azione descritta dal verbo passare, poter sbagliare è posteriore.

  • 1
    «rispetto al momento in cui si compie l'azione descritta dal verbo passare, poter sbagliare è posteriore»: non è detto. È possibile che B abbia sentito dire che A aveva sbagliato e si sia detto: «Non è possibile». – DaG Jan 19 '15 at 17:08
  • 1
    Infatti lo sbaglio , o la possibilità di sbagliare che dir si voglia, è riferito a un tempo passato. Quindi, secondo il link fornito, dovrebbe essere "che tu avessi potuto sbagliare", no? – Nicol Jan 21 '15 at 13:19
  • Io sono madrelingua italiano, e in questi casi ho sempre usato il condizionale.. Quindi avresti – Darko Jan 21 '15 at 16:37
  • Anche io sono un madrelingua italiano, e quella che mi suona meglio è abbia potuto, ma, almeno alla luce delle regole della concordanza, la forma giusta dovrebbe essere avessi potuto perché anche A usa sbagliai e non sbaglierò, sottolineando l'anteriorità. Cercavo soltanto una conferma perché l'orecchio non mi aiuta e di grammatica sono a digiuno. – Nicol Jan 21 '15 at 17:04

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.