3

Mi sento insicura sull'uso degli avverbi "dopo" e "poi" in senso temporale. Ad esempio, posso dire

  • dopo te lo spiego

oppure

  • poi te lo spiego,

ma non so se questi avverbi con senso temporale si possano interscambiare in qualsiasi frase o invece ci siano costrutti nei quali sia preferibile usare uno o l'altro. Potreste aiutarmi a chiarire i miei dubbi?

4

Se ci limitiamo all'uso come avverbio, in generale sì, anche se IMHO dipende anche un po' dell'ordine delle parole. Ci sono alcuni esempi in cui a me personalmente suona meglio uno dei due:

Bene: Te lo spiego dopo.

Meno bene: Te lo spiego poi. (anche se è certamente usato)

In certi casi "dopo" è l'unica possibilità:

Lo rividi dieci anni dopo. (non: dieci anni poi)

Ci sono anche alcune espressioni idiomatiche:

Prima o poi (non: prima o dopo, anche se non posso escludere che qualcuno lo dica)

A dopo (non: a poi)

Colloquialmente si usa anche, ad esempio, in una elencazione di fatti o cause:

Il tempo era ostile, e poi bisogna anche dire che l'avversario era più forte (non: e dopo bisogna anche dire.... Comunque il "poi" qui è solo un rafforzativo, si può omettere e il senso non cambia)

"Poi" si usa anche per indicare "dopotutto", "in fin dei conti":

Sembra molto difficile, ma non è poi tanto complicato. (non: ma non è dopo tanto complicato)

Per finire, nel parlato è abbastanza comune (soprattutto al nord, direi) l'uso pleonastico delle due parole:

Di quest'argomento ne parliamo poi dopo.

| improve this answer | |
  • La frase "poi bisogna anche dire che l'avversario era più forte" è sbagliata grammaticamente. "poi" e "anche" hanno lo stesso significato (consecutiva), quindi si utilizza o una o l'altra, si possono utlizzare entrambe spezzando le due frasi, mettendo la virgola dopo poi. – Angelo Alvisi Feb 1 '15 at 3:10
  • La frase contiene un pleonasmo, che non significa che sia sbagliata. Ho anche scritto che il "poi" si può omettere. – persson Feb 1 '15 at 8:36
2

Sono avverbi che sono sinonimi solo quando il tempo è indefinito (come nei tuoi esempi). Quando il tempo è determinato "poi" non si può usare.

È corretto dire:

dopo 10 minuti te lo spiego,

"poi" in questo caso non si potrebbe usare.

| improve this answer | |
  • Non sono d'accordo. "Dopo" non si userebbe mai per intendere "in un altro momento nel tempo" si userebbe per intendere "più tardi", quindi il tempo è finito. Non si usa per una cosa che faremmo il giorno successivo o la prossima settimana. Poi invece è completamente indeterminato. – Angelo Alvisi Jan 29 '15 at 16:59
  • Dopo è sicuremente sempre indeterminato, dopo si può usare per intendere "più tardi". – WalterV Jan 29 '15 at 17:06
  • 1
    Si ma non può essere usato nella stessa casistica di poi, poi ha un significato molto più ampio. – Angelo Alvisi Jan 29 '15 at 17:14
  • 2
    Attenzione: nell'esempio «dopo 10 minuti te lo spiego», “dopo” non è un avverbio, ma una proposizione e quindi esula di fatto dalla questione dell'OP. Poi, sì, è giusto segnalare che una differenza tra “dopo” e “poi” è che il primo può essere usato anche come preposizione mentre il secondo no (al massimo, in italiano d'epoca, si sarebbe potuto dire “poi che” come sinonimo di “dopo che”). – DaG Jan 29 '15 at 18:36
  • ...oops: prEposizione. – DaG Jan 29 '15 at 20:30

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.