Se mia nonna avesse le ruote, sarebbe una carriola:

  • ‘If my grandmother had wheels, she would be a wheelbarrow.' That's what Italians say when they want to interrupt your rambling hypothetical scenario. After all, if a rolling granny doesn't bring you to a standstill, nothing will. '

This is a curious but quite common saying. What is its origin?

  • 4
    Io ho sentito anche "se mia nonna aveva i finestrini era un aeroplano" (anche qui, errori intenzionali), però la versione con la carriola è sicuramente la più popolare. – persson Feb 24 '15 at 13:07
  • 3
    Penso che l'indicativo (sbagliato dal punto di vista della grammatica) sia perfetto in questo caso; il congiuntivo e il condizionale tolgono qualcosa. Carina la versione con i finestrini e l'aeroplano! – gd1 Feb 24 '15 at 14:33
  • 4
    C'è anche la versione milanese: "se mi nonno g'aveva la pertegheta, l'era un tramvai". – Alessandro Macilenti Feb 25 '15 at 2:06
  • 2
    @Charo e altri: 1) In linguistica non ha molto senso parlare di “errore”, bensì di fenomeni da studiare; 2) Il tipo “Se lo sapevo non venivo” è parte integrante dell'italiano da sempre, ovviamente marcato in senso colloquiale (il cosiddetto “substandard”), e si trova in tutti i maggiori autori. Vietarlo sarebbe come dire che una camicia è “giusta” e una t-shirt è “sbagliata”: per farsi ricevere dal presidente della repubblica forse, in assoluto certamente no. Si veda per esempio qui, 3.3 e Serianni, XIV, 151. – DaG Feb 25 '15 at 8:56
  • 2
    Ho impressione che ci si affanni invano a trovare un’unica origine; l’espressività e la perspicuità del modo di dire sono tali che ogni parlata locale può appropriarselo, e aggiornarlo, sostituendo l’obsoleta carriola col flipper. Da me (provincia di Verona) si dice «Se me nono gavéa le rue, l’iera un cariolon» («Se mio nonno aveva le ruote…»). Riguardo all’uso dell’imperfetto indicativo nel periodo ipotetico, e all’opportunità di variare il registro secondo la situazione comunicativa, concordo in pieno con @DaG. – Ferdinand Bardamu Apr 15 '15 at 15:09

Probable Origin

Elyse Bruce indicates the earliest example to be in "Jüdische Sprichwörter und Redensarten" (Jewish Proverbs and Idioms), by Ignaz Bernstein and B.W. Segel, Frankfurt, Germany 1908.

Sadly I'm unable to read the original German nor Yiddish, but the most likely version to be found there would be:

       אויב מיין באָבע האט ווילז, זי 'ד ווערן אַ טראַמווייַ
       Oyf mayn bobe hot vilz, zi 'd vern a tramvay.

If my grandmother had wheels, she'd have been a streetcar.

According to Adrienne E. Gusoff, the above is a less vulgar version of:

       אויף מיין באָבע האט באַללס, זי וואָלט זייַן מיין זיידע
       Oyf mayn bobe hot balls, zi volt zayn mayn zeyde.

If my grandmother had balls, she'd be my grandfather.

Select Examples

Some equivalents of both versions of the expression seem to crop up across Europe as well as in Israel and the US.

I apologize for failing to quote in this section. New users aren't allowed to post >2 url's, and all sources are - tragically - online.

Spanish

       Si mi abuela tuviera ruedas, sería una bicicleta.

If my grandmother had wheels, she’d be a bicycle.

German

       Wenn meine Großmutter Räder hätte, wär sie ein möbelwagen.

If my grandmother had wheels, she would be a van.

Hebrew

       אם לסבתא היו גלגלים, היא הייתה אוטובוס
       Im le-sávta hayú gálgalim, hi haitá otobús.

If grandmother had wheels, she'd be a bus.

Polish

       Gdyby babcia miała wąsy, to byłaby dziadkiem.

If grandma had a mustache, she'd be a grandpa.

Dutch

       Als mijn tante kloten had gehad dan was zij mijn oom.

If my aunt had balls, she'd be my uncle.

English

Ireland, American English (US, Midwest?)
       If my aunt had balls, she'd be my uncle.
American English (US, Mayne/NY?)
       If the queen had balls, she'd be the king.
American English (US)
       If my aunt had wheels, she'd be a trolley.
  • Welcome to Italian.SE! – Charo Jul 16 '16 at 6:58

I am not sure, but I think that the origin is a macabre joke between two friends talking togheter... When two adult persons talk, their grandmothers/grandfathers have often passed away since long and rest in peace within a coffin. The joke states that should they had a weels instead of a leg or an arm, they will turn their coffin in a wheelbarrow. So that is the sencence.

  • 2
    Do you have a link to some version of this joke (?) on the Internet? – Walter Tross Jul 10 '15 at 22:11
  • No, I have not. What I wrote comes from a distant past when I was a little boy and asked my father the meaning of that sentence. – Mattsteel Jul 10 '15 at 22:26

Tanti anni fa a Genova si diceva (forse si dice ancora) “se mia nonna avesse le ruote, sarebbe un tramvai”. Un po' meglio come grammatica, con lo stesso risultato.

Questo può essere di qualche interesse (mia sottolineatura, usando le maiuscole).

Corriere della Sera (18-9-1997)

… Psicologia e alternative immaginarie Se mia nonna avesse le ruote... I paradossi dell'intelligenza. I proverbi di molti Paesi ci mettono in guardia contro la tentazione di pensare cosa sarebbe successo, se non fosse successo quello che, di fatto, e' successo. … … "se mia nonna avesse avute le ruote..." … Nel gergo accademico, queste speculazioni si chiamano "controfattuali" e il loro attento studio da parte dei logici, filosofi e psicologi HA UNA LUNGA STORIA e occupa pagine e pagine di pubblicazioni. Tali ragionamenti spontanei offrono, infatti, una preziosa finestra sul modo di operare della nostra mente. Una vasta sintesi delle ricerche psicologiche in questo settore, e' stata appena pubblicata sullo Psychological Bulletin da Neil J. Roese della Northwestern University. Vi si apprendono dati curiosi e molto interessanti. Per esempio, si e' attentamente sondato il livello di soddisfazione e di orgoglio dei campioni olimpionici, sia al momento stesso della premiazione che dopo qualche anno. Il risultato, a prima vista sorprendente, e' che coloro che hanno vinto una medaglia di bronzo sono, in media, molto piu' soddisfatti di coloro che hanno vinto una medaglia d'argento. Infatti, mentre chi arriva secondo sente lo smacco di non avercela fatta, per un pelo, a vincere la medaglia d'oro, chi arriva terzo e', invece, molto soddisfatto di avercela fatta, sempre per un pelo a non essere quarto. In cuor loro, i terzi si dicono: "Pensa, avrei potuto essere quarto, e allora niente podio, niente inno nazionale, nessun ingresso nel medagliere ufficiale". Un perfetto esempio, questo, della forza del ragionamento per controfattuali, e delle sue durature conseguenze emotive. …

Your Answer

By clicking "Post Your Answer", you acknowledge that you have read our updated terms of service, privacy policy and cookie policy, and that your continued use of the website is subject to these policies.

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.