3

In questo post ho scritto la frase

L'uso dell'espressione "in base a" in tale frase mi è sembrato piuttosto strano, quindi ho cercato informazione nel vocabolario Treccani

ma il vocabolo "informazione" è stato poi corretto come "informazioni". Tale correzione ha attirato la mia attenzione perché nella mia lingua (in catalano, ma anche in castigliano) la parola "informazione" dopo verbi come "cercare" o "chiedere" viene usata come un nome "non numerabile", quindi è scritta al singolare. Il vocabolario Trecani sembra riportare esempi di uso di questo termine come nome "non numerabile", ad esempio,

Per una più esauriente informazione sull’argomento si vedano i volumi ...

ma anche esempi in cui ha chiaramente un uso numerabile, come in questa frase:

Per informazioni rivolgersi alla segreteria.

Per questa ragione chiedo: in italiano, è corretto/usuale dare un uso "non numerabile" al vocabolo "informazione"? Se sì, in quali situazioni viene usato come nome "non numerabile"?

10

In «Per una piú esauriente informazione, si vedano…», informazione è usato nell’accezione di «[a]tto dell’informare o dell’informarsi» (Treccani, «Informazione»). I nomi che denotano azioni o processi in quanto tali, in astratto, non possono esser resi al plurale, per un’ovvia restrizione semantica.

Al contrario, nell’accezione concreta, informazione descrive il risultato concreto, appunto, dell’azione d’informarsi o informare, ossia una notizia o un elemento «che consente di avere conoscenza più o meno esatta di fatti, situazioni, modi di essere, ecc.» (cito sempre dalla voce del Treccani). In tal caso, la parola è numerabile.

Occorre rimarcare il fatto che la non numerabilità dei nomi d’azione, come informazione in mezzi d’informazione, libertà d’informazione e simili, è legata all’accezione astratta della parola. Prendiamo, ad esempio, nuoto e nuotata: sono entrambi nomi d’azione, ma mentre il primo non può essere pluralizzato in *i nuoti, il secondo è normalmente declinabile (una nuotata, piú nuotate). Questo avviene perché nuoto si riferisce all’azione in sé, nuotata invece alle singole istanziazioni di quell’azione.

In quanto all’ultima domanda, l’uso astratto del sostantivo informazione è, secondo la mia esperienza, piuttosto inusuale e per lo piú limitato a frasi fisse, come le già ricordate locuzioni mezzi d’informazione e libertà d’informazione. Con verbi come cercare, trovare, ricevere e simili, che presuppongono oggetti concreti, informazione normalmente si considera numerabile, sicché si dice cercare/trovare/ricevere informazioni.

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.