2

Qual è l'origine di 'per giunta' così com'è usata da "B" nella seguente conversazione?

A: "Con l'exit o con il default la Grecia ci impone, di fatto, una nuova tassa."

B: "Invece le pensioni d'oro chi ce le impone? E, per giunta, c'è qualcuno che impone che i consiglieri regionali debbano guadagnare 200.000 € all'anno, a parte il successivo vitalizio?"

  • Why m'avete messo due downvotes? – Elberich Schneider May 28 '15 at 18:33
  • 3
    I downvote non sono miei, ma immagino che sia perchè "giunta" ed "aggiunta" sono sinonimi in italiano, rendendo la domanda alquanto bizzarra... – Denis Nardin Oct 25 '15 at 13:34
2

Deriva da giunta ossia l’atto dell’aggiungere, e più spesso concretamente, ciò che si aggiunge; aggiunta. Come cita Treccani la locuzione era già in uso nel '300.

Per giunta:

  • Frequente la locuz. avv. per giunta, inoltre, per di più (di solito in senso irononico o in tono amaro):

    • s’è fatto pagare bene, e per giunta ho dovuto ringraziarlo; sei un ingrato, e per g. ti fai beffe di me!;

    • anticamente, con il signigicato proprio, anche ellitticamente giunta (senza cioè il per): e avevasi un’oca a denaio e un papero giunta (Boccaccio).

In aggiunta:

  • in aggiunta a quanto ho già comunicato, devo fare altre due precisazioni. Anche, ciò che si dà in più (v. giunta, che in questo significato è più comume).
| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.