2

Il vocabolario Treccani afferma che il plurale di "il filo" è "i fili", ma, con valore collettivo e in locuzioni particolari, è anche "le fila". Potreste spiegarmi quali sono le principali differenze di uso tra "i fili" e "le fila"?

3

Ciao,

“Le fila del partito.” D’onde viene questo strano plurale? Vediamo. Esiste un sostantivo femminile singolare la fila, serie di persone o cose più o meno allineate una dietro l’altra, che ha un plurale regolare le file. Diciamo perciò che davanti ai negozi si formano lunghe file (oggi è più in uso code), e che i militari rompono le file (oppure le righe), cioè rompono il loro allineamento.

Esiste poi un secondo sostantivo, ma di genere maschile, il filo, propriamente il prodotto della filatura (un filo di lana, di cotone). Ecco il colpevole! Filo ha due plurali: uno regolare maschile, i fili, e uno irregolare femminile, le fila. Perché mai? Perché il nome d’origine, in latino, è neutro: filum singolare, fila plurale, e accanto al nostro plurale regolare fili è sopravvissuta anche la forma originale latina fila. La quale, mancando in italiano il genere neutro, si è rifugiata nel femminile.

Ciò premesso, il plurale più comune è quello regolare, i fili: “i fili del telegrafo”, “tre fili di perle”. Il plurale femminile le fila è d’uso più limitato: si incontra in senso collettivo, per indicare molti fili presi insieme: abbiamo così “le fila dell’ordito”, e diciamo che il formaggio fuso “fa le fila”; ma più spesso lo incontriamo in frasi figurate, come “le fila della congiura”, “le fila del partito”, “tenere in pugno le fila del movimento”.

Questa definizione è la più facilmente comprensibile a mio parere.

Ti rimando alla fonte della mia risposta: Fonte Corriere della Sera

| improve this answer | |
  • Grazie mille, @Tru3F0x, ma cosa significano "le fila del partito", "le fila della congiura” e "tenere in pugno le fila del movimento”? – Charo Jun 17 '15 at 17:47
  • Esiste anche l'espressione "muovere le fila"? – Charo Jun 17 '15 at 18:17
  • 1
    "Tirare/Muovere le fila" ha significato figurativo che significa controllare e muovere a proprio piacimento qualcosa. Deriva dai fili di una spettacolo di marionette dove il marionettista controlla, attraverso i fili il movimento di ogni elemento sul palco. Dire "tra le fila del partito" vuol dire "tra gli elementi del partito" (immaginati disposti in file ordinate) – Riccardo I. Jun 18 '15 at 11:34
  • Grazie @RiccardoI, ma per quello che hai spiegato delle "fila del partito", "file" non ha un significato diverso da "fili"? – Charo Jun 18 '15 at 13:24
  • È figurativo, come per i fili di un telaio tutti in ordine e allineati. Anche qui l'uso del plurale in "a" credo dipenda come detto da Tru3F0x dalla derivazione latina di filo. – Riccardo I. Jun 19 '15 at 14:53

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.