1

Nei commenti a questa risposta a una mia domanda sull'espressione "tenere conto" si è menzionata la locuzione "tenere in conto". Io però non capisco bene se ci sono differenze di uso o di significato tra queste due espressioni. Potreste aiutarmi a chiarire i miei dubbi?

  • 1
    Non ho mai sentito "tenere in conto" ma sentendola per la prima volta ho pensato a una variante di "tenere conto di" o "tenere/prendere in considerazione" ed effettivamente una ricerca superficiale su Google sembra confermarlo. – gd1 Jul 28 '15 at 18:36
  • Sembra che anche in francese esistano due espressioni: "tenir compte de" e "prendre en compte". – Charo Jul 28 '15 at 20:31
  • 1
    Tener conto vs tenere in conto. Secondo books.google.com/ngrams/… tenere in conto è un'espressione molto meno usata. A me sembrano sinonimi. – user519 Jul 29 '15 at 6:29
  • @Charo - se guardi nei vari esempi in Ngram, puoi constatare che le due espressioni sono usate con lo stesso significato, l'unica differenza è che "in conto" è molto meno usata. – user519 Jul 29 '15 at 8:47
  • 1
    Tenere conto (di qualcosa o qualcuno) [sottoporre qualcosa alla propria considerazione: tieni conto dei suoi consigli] ≈ considerare (ø), prendere (o tenere) in considerazione (ø), tenere presente (ø)..treccani.it/vocabolario/tenere_(Sinonimi-e-Contrari) - Probabilmente la preposizione in viene usata in simpatia con l'espressione analoga tenere in considerazione. – user519 Jul 29 '15 at 8:49
2

Dal punto di vista del significato, non c'è nessuna differenza.

Personalmente uso "tenere conto", che è molto più usato. "Tenere in conto" o "tenere da conto" mi danno l'idea di essere un po' antiquate e/o affettate.

Potrebbero essere però più utilizzate in altre regioni (es: il mezzogiorno), ma non ho la competenza per dirlo con certezza.

| improve this answer | |
  • IMHO c'è differenza. Vedi la mia risposta. – Diego Martinoia Jul 29 '15 at 8:31
  • 1
    Nel senso: non c'è differenza tra "in conto" e "conto di", ma c'è differenza con "da conto" – Diego Martinoia Jul 29 '15 at 8:38
  • 1
    @DiegoMartinoia "Da conto" non c'entra con la domanda. È un'espressione diversa. – user519 Jul 29 '15 at 8:40
  • @Josh61 anche se non è il suo significato primario "tenere da conto" è anche un sinomimo di "tenere in conto" (cfr. dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/T/…) – piffy Jul 31 '15 at 6:44
  • @piffy - potresti 'copy and paste' la parte dove questo viene evidenziato? – user519 Jul 31 '15 at 6:48
2

"Tenere conto di X" e "Tenere in conto X indicano entrambi scenari dove bisogna considerare anche X come fattore che ha un effetto su qualcosa -> "Per spiegare la crisi economica, bisogna tenere conto della situazione politica" / "Per spiegare la crisi economica, bisogna tenere in conto la situazione politica".

"Tenere da conto X" indica uno scenario in cui X è un oggetto di valore che bisogna conservare con riguardo -> "Ti ho prestato il mio libro preferito, tienilo da conto!".

| improve this answer | |
  • 1
    Tenere in conto non ha il significato di tenere da conto. Tenere in conto significa tenere in considerazione. Tenere da conto significa mettere da parte, custodire. – user519 Jul 29 '15 at 8:38
  • @Josh61 sì, ho scritto la cosa sbagliata (è mattina...^_^ ). Ora è corretto. – Diego Martinoia Jul 29 '15 at 8:38
  • Come è corretta la risposta di piffy. – user519 Jul 29 '15 at 8:39
  • @Josh61 La risposta di piffy è corretta sulle prime due, ma sembra dare a "tenere da conto" lo stesso significato, da cui la mia risposta per chiarire la differenza. – Diego Martinoia Jul 29 '15 at 8:41
  • 1
    @kos: Ricorda che la domanda è sull'espressione "tenere conto (di...)", no su "tenere di conto". – Charo Jul 29 '15 at 10:46

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.