3

Wikipedia ci dice che l'apostrofo, nella lingua italiana, può essere usato in tre casi:

  1. Elisione
  2. Troncamento
  3. Aferesi

Se si consulta la pagina sull'elisione, si viene subito a sapere che quando, per esempio, si contrae un ci, come in c'impedisce, questa è sempre un'elisione. La mia domanda si collega a questa definizione. Wiki dice:

ci dev’essere continuità con la grafia normale dei suoni

Da quel che si può capire qui, quindi, la contrazione di, per esempio, al riguardo in a'riguardo (pronunciato arriguardo) non è ortograficamente corretta, o sbaglio? C'è una continuazione morfologica, ovvero sia l che r sono due consonanti liquide, ma non c'è una continuazione ortografica, cosa che mi fa sorger il dubbio sopracitato.

  • 2
    Scusa, potresti chiarire meglio qual è esattamente la tua domanda? Stai chiedendo solo la grafia di “al riguardo”? – DaG Sep 1 '15 at 11:38
  • 1
    Sicuramente in italiano moderno non è prevista una grafia come *“a'riguardo”. Poi, personalmente, non credo neppure che sia pronunciato sempre “arriguardo” o, per lo meno, non con l'unanimità con cui “c'era” è pronunciato /'tʃera/. – DaG Sep 1 '15 at 16:00
  • 1
    Intendevo “...è pronunciato /'tʃɛra/”... – DaG Sep 1 '15 at 16:16
  • 4
    @CarloAlterego, “al riguardo” e “a riguardo” sono due cose diverse: il primo significa “a tal proposito”, mentre il secondo (con “a” o con “al”) si usa nella locuzione “a(l) riguardo di” nel senso di “al confronto con, rispetto a”. (E, a parte questo, il romanesco non è il tuo forte, vero?) – DaG Sep 1 '15 at 21:53
  • 4
    In ogni caso, non so che cosa dica la Wikipedia, ma secondo l'Enciclopedia dell'italiano Treccani, la contrazione è un fenomeno che riguarda solo le vocali, il che taglia la testa al toro. – DaG Sep 2 '15 at 8:26
4

La grafia a'riguardo non è corretta

I motivi sono due, entrambi già menzionati da @DaG:

  • Come dice l'Enciclopedia dell'italiano Treccani, la contrazione è un fenomeno che interessa solo le vocali (e quindi non si può applicare alla consonante r)

    La contrazione è un fenomeno fonologico di fusione di vocali adiacenti, che nel caso estremo porta all’elisione di una delle due.

  • Non tutti gli italiani pronunciano a riguardo o al riguardo come a'riguardo. Per esempio io non lo faccio, e non credo di averlo mai sentito (ma quei potrei sbagliarmi)

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.