9

La situazione è questa: chiedo ad un mio amico di contattarmi dopo il suo esame per dirmi com'è andato e lui si scorda.

"Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come fosse andato" o "Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come sarebbe andato"?

  • 1
    @Josh61: Ma perché l'indicativo al presente e il congiuntivo al passato? – Charo Sep 8 '15 at 16:21
  • 3
    “Ti avevo chiesto di dirmi come sarebbe andato” sarebbe impeccabile se la richiesta originale fosse stata di una previsione (“ti chiedo di dirmi come andrà”), visto che il condizionale si usa anche per il “futuro nel passato”. Qui la situazione è complicata dal fatto che vorremmo un “futuro anteriore nel passato”, cioè la versione passata di “ti chiedo di dirmi come sarà andato”. Tutto sommato, mi suona meglio quindi “...come fosse andato”, ma non la metto come risposta perché è un'opinione un po' a orecchio. – DaG Sep 8 '15 at 16:30
  • 2
    "MENO MALE CHE TI AVEVO CHIESTO DI DIRMI COME ANDAVA" è la versione corretta nel contesto amichevole descritto in premessa e riconoscibile dall'esordio con "MENO MALE" nonché dal 'tono' generalmente confidenziale dell'appunto. Comunque benvenuto/a e buona permanenza fra noi. – Elberich Schneider Sep 8 '15 at 19:09
  • 5
    Questioni di sfumature, e al di là della correttezza formale, credo (!) che l'opzione "sarebbe andato" sia l'unica in grado di non lasciare ambiguità. Non sono d'accordo con @ElberichSchneider nella misura in cui anche nel contesto colloquiale e nonostante la presenza del "meno male", "ti avevo chiesto di dirmi come andava" è 1) ambiguo e 2) molto brutto. E lo dico da sostenitore dell'indicativo molto libero e disinvolto nel linguaggio parlato. – gd1 Sep 8 '15 at 20:13
  • 2
    A me "Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come fosse andato" suona proprio sbagliato, sembra che implichi una condizione a seguire, tipo: "Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come fosse andato nel caso tu l'avessi sostenuto" (dove peraltro andrebbe bene anche "sarebbe" al posto di "fosse"). A me sembra meglio la seconda, anche se come già detto da altri fa leggermente storcere il naso anche quella. – kos Sep 9 '15 at 7:31
2

Ritengo che la forma in "fosse" sia quella corretta. Prova ad aggiungere un contesto temporale: "Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come fosse andato, una volta finito", VS. "Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come sarebbe andato, una volta finito". Come sottolinea DaG nei commenti, il "sarebbe" sarebbe appropriato in caso di previsione, ma siccome l'azione è richiesta una volta terminato l'esame, e cioè quando ormai è un fatto al passato, la forma in "fosse" è, a mio parere, quella corretta.

Comunque, in contesto colloquiale, anche dire "Meno male che ti avevo chiesto di farmi sapere come andava" è del tutto accettabile.

| improve this answer | |
  • A giudicar da quello che ho trovato su Internet, sembra che entrambe le forme siano corrette. Disconosco se in questo caso esista qualche motivo per preferire una sull'altra. Non credo però che la ragione possa essere il fatto di chiedere su un fatto (l'esame) ormai passato perché questo è piuttosto proprio del discorso indiretto quando il tempo della proposizione reggente è al passato. Il problema è come passare dal discorso diretto al discorso indiretto. – Charo Sep 9 '15 at 21:42
  • 1
    Discorso diretto: Ti avevo chiesto: "Dimmi come sarà andato (quando lo saprai)" --> Discorso indiretto: Ti avevo chiesto di dirmi come ??? – Charo Sep 9 '15 at 21:43
  • A me "meno male che ti avevo chiesto di dirmi come fosse andato" suona come se l'esame fosse già stato fatto al momento della domanda, mentre "meno male che ti avevo chiesto di dirmi come sarebbe andato" suona come se al momento della domanda l'esame fosse stato nel futuro. – Denis Nardin Oct 8 '15 at 13:21
  • Cioè "Dimmi come andrà" -> "Ti avevo chiesto di dirmi come sarebbe andato"; "Dimmi com'è andato" -> "Ti avevo chiesto di dirmi come fosse andato" – Denis Nardin Oct 8 '15 at 13:23
  • @DenisNardin: Il problema è che, nel discorso diretto, la frase è: "Dimmi come sarà andato". – Charo Oct 8 '15 at 17:23
2
+100

L'esame di Biagio si è tenuto lunedì 2 novembre.

  1. Domenica 1° novembre Alice ha detto a Biagio: «Appena saprai come sarà andato l'esame, dimmelo, per favore». Avrebbe anche potuto dirgli così, in modo più colloquiale: «Appena sai come è andato l'esame, dimmelo, per favore». Mercoledì 3 novembre Biagio ha saputo che l'esame è andato bene ma non ha detto niente ad Alice. Oggi Alice ha incontrato Biagio e, offesa, gli ha detto: «Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come sarebbe andato».

  2. Domenica 1° novembre Alice ha detto a Biagio: «In bocca al lupo». Avrebbe anche potuto dirgli un'altra frase meno educata che coinvolge una balena. La mattina di mercoledì 3 novembre Biagio ha saputo che l'esame è andato bene. Nel pomeriggio di mercoledì 3 novembre Alice ha scritto un SMS a Biagio: «Come è andato l'esame?»; Biagio non le ha risposto. Oggi Alice ha incontrato Biagio e, offesa, gli ha detto: «Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come fosse andato».

Spero si capisca la differenza tra i due casi.

Per un motivo piuttosto sottile, ad ogni modo, usare la frase 2 nel contesto 1 è meno sbagliato che usare la frase 1 nel contesto 2. Ecco perché:

  • Ti avevo chiesto = 1° novembre (nel contesto 1)
  • di dirmi = 3 novembre
  • come fosse/sarebbe andato = 2 novembre

Il 2 novembre è il futuro del 1° novembre ma è anche il passato del 3 novembre. Se lo pensi come passato del 2 novembre, va bene anche usare fosse, ma la cosa più logica è pensarlo come futuro del 1° novembre, quindi usare sarebbe.

Vediamo invece perché nel contesto 2 è giusto solo sarebbe:

  • Ti avevo chiesto = 3 novembre
  • di dirmi = 3 novembre
  • come fosse andato = 2 novembre

Il 2 novembre è il passato di entrambi gli altri verbi: sia del chiedere di Alice sia del dire di Biagio, che succedono entrambi il 3 novembre. Si può quindi usare solo sarebbe.

| improve this answer | |
  • 1
    Concordo in pieno. Ottima risposta! – kos Nov 9 '15 at 12:25
0

Suggerisco: "Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come era andata" (la cosa, la faccenda, l'avventura) o "come era andato" (l'esame). Mi sembra più semplice e chiarissimo.

| improve this answer | |
0

La forma corretta e'

meno male che ti avevo chiesto di dirmi come fosse andato

Questa forma, che usa il modo Congiuntivo (fosse andato), e' la forma corretta da usare nel caso in cui l'esito descritto dalla frase subordinata sia ormai noto.

La forma 'meno male che ti avevo chiesto di dirmi come sarebbe andato', che usa il modo Condizionale (sarebbe andato), deve invece essere usata nel caso in cui la comunicazione avvenga prima dello svolgimento dell'esame, situazione nella quale sussite un dubbio sull'esito dell'esame.

Si veda Treccani su l'uso del Condizionale Passato per esprimere il concetto di futuro nel passato.

Introducendo un dato temporale nelle frasi, senza modificarne la sostanza del significato, si possono mettere in evidenza queste differenze nella struttura temporale. Si confronti infatti:

'meno male che ti avevo chiesto di dirmi dopo come fosse andato'

con

'meno male che ti avevo chiesto di dirmi dopo come *sarebbe andato'

che suona evidentemente stonata appunto per l'uso del Condizionale (una forma dubitativa) in riferimento ad un fatto ormai avvenuto. Similmente, la frase

'meno male che ti avevo chiesto di dirmi come speravi che sarebbe andato'

suona corretta dal punto di vista dei tempi, mentre la frase

'meno male che ti avevo chiesto di dirmi come speravi che fosse andato'

ci rende l'immagine mentale che l'esame sia stato sostenuto, ma gli esaminatori si siano riservati di esprimersi sull'esito, che quindi non e' ancora noto all'esaminando. Questa seconda frase di per se' e' corretta, ma ha un significato diverso da quello che si voleva dare.

La differenza tra le due frasi potrebbe forse essere colta piu' facilmente riconducendo i modi verbali all'Indicativo, pratica comune nel linguaggio parlato ma grammaticalmente scorretta. Le formulazioni che dal punto di vista della sequenza temporale degli eventi sono corrette, sono: 'meno male che ti avevo chiesto di dirmi (dopo l'esame) come *era andato' e 'meno male che ti avevo chiesto di dirmi (prima dell'esame) come *andra''

| improve this answer | |
-1

A me suona meglio "Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come sia andata", ma non saprei spiegarmi perchè.

Peggio mi suona "Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come sarebbe andato", che mi suona rinviare comunque a un qualche condizionale: "Meno male che ti avevo chiesto di dirmi come l'esame sarebbe andato [secondo te] se la commissione fosse stata al completo"

EDIT

1  - Io chiedo [oggi] di dirmi [oggi] come l'esame [domani] andrà.  
[chiedo oggi una previsione su quello che domani succederà]

Quale delle due seguenti suona corretta? Se 2a), come distinguere il significato tra 2a) e 1)? E, 2b) è grammaticalmente corretta?

2a - Io chiedo [oggi] di dirmi [domani] come l'esame [domani] andrà. 
[chiedo che domani mi sia detto il risultato]

2b - Io chiedo [oggi] di dirmi [domani] come l'esame [domani] sarà andato    
[chiedo che domani mi sia detto il risultato]

Versioni con tempo passato:

1*/2a* - Io chiesi [ieri] di dirmi [ieri] come l'esame  [oggi] sarebbe andato       
[ricordo di aver chiesto una previsione] 

La seguente potrebbe essere la versione di 2b)?

2b* - Io chiesi [ieri] di dirmi [oggi] come l'esame [oggi] sia andato            
[avevo chiesto che oggi il risultato mi sia detto] 
| improve this answer | |
  • «Nelle subordinate rette da frasi principali con tempi narrativi indica invece il cosiddetto futuro nel passato: (1) disse che sarebbe arrivato oggi.» (treccani.it/enciclopedia/…) – DaG Nov 5 '15 at 23:26

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.