1

Sto leggendo La Locandiera di Carlo Goldoni. La mia domanda è su questa frase pronunciata da Mirandolina, la locandiera, a proposito del Marchese di Forlipopoli, un nobile decaduto ospite della locanda:

Che arsura! Non gliene cascano.

Il significato di "arsura" nella frase precedente l'ho trovato nel vocabolario Treccani:

ant., scherz. Estrema povertà, assoluta mancanza di denaro

Infatti, il Treccani riporta questa frase di Goldoni come esempio di questa accezione del vocabolo "arsura". Quello che non capisco bene è il senso di "cascare" in questo contesto. Significa che non gli "cascano" i denari perché è senza un soldo?

3

Cercando su Google ho trovato questa frase:

.. quando parla direttamente ai suoi interlocutori Mirandolina è sempre educata e garbata, ed usa un linguaggio di impeccabile proprietà; ma quando parla fra sé manifesta la sua vera natura, la sua sostanziale volgarità di piccola borghese attaccata al denaro ( ad esempio nel monologo della scena IX dell'atto I usa espressioni gergali tipo “Mi piace l'arrosto e del fumo non so che farne”, mentre nel dialogo con il marchese spiantato dice “Che arsura! Non gliene cascano”)..

Quindi direi che "non gliene cascano" si riferisca proprio ai soldi!

(!) aggiunta personale: più che cascargli i soldi, credo sia cascarle i soldi. Molto probabilmente significa che il marchese non dà neanche qualche moneta a Mirandolina.

| improve this answer | |
  • Questo link conferma che questa espressione si riferisce proprio ai denari: "non perde certo per strada i denari per l’abbondanza". – Charo Nov 21 '15 at 14:22

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.