3

L'altro giorno volevo redigere un messaggio di posta elettronica in italiano. Stavo per cominciare scrivendo "Buongiorno" quando ho avuto il dubbio se si potesse usare la forma staccata, "Buon giorno". Ho cercato "buongiorno" nel vocabolario Treccani e, per aumentare la mia confusione, ecco quello che ho trovato:

buongiórno (o bongiórno; più com. buòn giórno) locuz. e s. m. – Formula di saluto e d’augurio che [...]

Significa questo che la forma "buon giorno" è (o era) la più comune?

  • Se dovessi indicare il saluto in un discorso diretto scriverei Buon giorno; il nome del saluto è buongiorno (come in dare il buongiorno). – egreg Nov 22 '15 at 11:38
  • @egreg: E il discorso diretto comprende testi come una lettera o un messaggio di posta elettronica? – Charo Nov 22 '15 at 12:01
  • Non auguro mai “Buon giorno” in una email. ;-) – egreg Nov 22 '15 at 12:02
  • 2
    Io uso Buongiorno tutto attaccato, ma è vero che non è una parola che si vede molto spesso scritta. – Denis Nardin Nov 22 '15 at 13:01
  • Il sito che ho citato contiene delle inesattezze , provvedo subito a cancellare la mia risposta. Scusa. – user519 Nov 23 '15 at 11:10
4

Sono entrambe corrette. A quanto pare da Google Ngram la forma più usata a partire dagli anni 50 (almeno nella letteratura) è diventata buongiorno.

Come spiega il Treccani, l'unico caso in cui è da utlizzare esclusivamente la forma univerbata è quando buongiorno si usa come sostantivo:

Dare il buongiorno

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.