1

Questa frase in un commento a questo post ha attirato la mia attenzione perché non capivo l'uso che se ne fa del verbo "rifarsi":

Le espressioni che si rifanno a delle metafore sono molte

Quello che ho trovato di più simile alla frase precedente nella voce "rifare" nel vocabolario Treccani è questa accezione:

rifarsi a qualcosa, a qualcuno, riallacciarsi, prendere spunto: molti drammi (o drammaturghi) moderni si rifanno alla tragedia greca (o ai tragici greci); vorrei ora rifarmi a un’obiezione polemica del mio avversario.

Tuttavia, se questa è l'interpretazione corretta della frase sopra citata, non riesco a capirla molto bene. In che senso le espressioni si riallacciano o prendono spunto dalle metafore?

  • 1
    Le espressioni che si rifanno a metafore; il partitivo è superfluo e brutto. – egreg Nov 28 '15 at 11:11
5

Oltre a quello che hai scritto nella tua domanda, aggiungerei che rifarsi può anche essere interpretato come "fare riferimento a".

Nel caso della frase da te citata:

Le espressioni che si rifanno a delle metafore sono molte

Vuol dire che molte espressioni fanno a riferimento delle metafore.

Ti porto un esempio, che magari può essere più esplicativo:

Partiamo dalla metafora:

Giuseppe è un pallone gonfiato

L'espressione comune è:

Essere un pallone gonfiato

Quindi, dalla metafora, abbiamo ricavato (facendo riferimento alla stessa) una espressione.

| improve this answer | |
  • Capisco, grazie. Comunque, mi sembra curioso che questa accezione non appaia nel vocabolario Treccani. – Charo Nov 27 '15 at 15:06
  • In questo senso è lo stesso di "riferirsi a"? – Charo Nov 27 '15 at 16:09
  • Esatto, puoi leggerlo come "Le espressioni che si riferiscono a delle metafore sono molte" – Joe Taras Nov 27 '15 at 18:27

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.