1

Ho un dubbio sostanziale sull'analisi del periodo.

Considero e andare con lui al parco dell'esempio seguente una semplice coordinata alla subordianta interrogativa indiretta (lo è rispettivamente a "se volevo abbandonare per un giorno la scuola") oppure la considero a sua volta una subordinata interrogativa indiretta (lo è se penso che potrei mettere un se nella frase e avrebbe esattamente lo stesso valore di "se volevo abbandonare per un giorno la scuola"). E se fosse una subordinata interrogativa a sua volta di che grado sarebbe? Primo?

"Abbiamo parlato un po’ e ad un tratto il mio amico mi ha chiesto se volevo abbandonare per un giorno la scuola e andare con lui al parco"

Abbiamo parlato un po’ =principale e ad un tratto il mio amico mi ha chiesto=coordinata alla principale se volevo abbandonare per un giorno la scuola=subordinata interrogativa indiretta e andare con lui al parco=coordinata alla subordinata interrogativa / subordinata interrogativa

  • Anche in questo esempio: "Improvvisamente ho visto mio zio, che mi ha guardato con sorpresa, MA NON MI HA FERMATO." "Ma non mi ha fermato" può essere una coordinata avversativa (visto il ma), ma anche una subordinata relativa 1st grado se immagino che sia stato tralasciato un che per non ripetersi "ma CHE non mi ha fermato". – E.V. Nov 30 '15 at 14:02
  • Stessa questione per questa frase nell'analisi di "e di fermarsi". Martina decise, ignorando gli avvertimenti che la madre le aveva rivolto, di seguire i consigli dello sconosciuto e di fermarsi a comprare delle rose per la nonna. Martina decise, =principale ignorando gli avvertimenti =sub modale 1st grado che la madre le aveva rivolto,=sub relativa 2nd grado di seguire i consigli dello sconosciuto =sub oggettiva 1st grado e di fermarsi = coordinata alla sub oggettiva 1st grado e subordinata di 1st grado a comprare delle rose per la nonna.=subordinata finale 2nd grado – E.V. Nov 30 '15 at 15:37
  • 1
    A proposito della frase sullo zio sorpreso con l'avversativa, avevi visto il mio commento alla tua domanda «La soggettività dell'analisi del periodo, seriamente?»? – DaG Nov 30 '15 at 15:46
  • 1
    Adesso sì. Tu dici "scelta l'interpretazione, ne deriva l'analisi", spero proprio che la mia prof la pensi allo stesso modo! – E.V. Nov 30 '15 at 15:56
  • (Abbiamo parlato un po’) e (a un tratto il mio amico mi ha chiesto [se (volevo abbandonare per un giorno la scuola) e (andare con lui al parco)]). Esiste una metodologia accettata per inserire parentesi come sopra (parsing?) (non sono un linguista). – mario Dec 8 '15 at 11:06
5

Sì. La coordinazione e la subordinazione sono rapporti tra proposizioni, non sono attributi della proposizione a sé stante.

(1) Abbiamo parlato un po’

e

(2) ad un tratto il mio amico mi ha chiesto

se

(3) volevo abbandonare per un giorno la scuola

e

(4) [volevo] andare con lui al parco

Il rapporto tra (1) e (2) è di coordinazione. Il rapporto tra (2) e (3) è di subordinazione. Il rapporto tra (3) e (4) è di coordinazione. Il rapporto tra (2) e (4) è di subordinazione. Tra la (1) e la (3) o la (4) non c'è nessun rapporto.

La (4) è una subordinata della (2) e anche una coordinata della (3).

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.