1

Che origine ha il termine figurato e dispregiativo ottuso?

eg.: ma sei proprio o.!

La mia curiosità nello specifico è se ha qualche legame con il numero 8, che sdraiato rappresenta l'infinito che a sua volta, con un po' di immaginazione, è un concetto che può essere collegato alla stupidità umana che a quanto pare (o così si dice) non ha limiti (¿).

Oppure se la sua origine è legata alla geometria che per qualche ragione ha portato a credere che gli angoli acuti (minore di un angolo retto e maggiore di 0°) dimostrino maggiore perspicacia di quelli ottusi (cioè superiore a 90° e inferiore a 180°).

16
  • 1
    Nel Treccani, ad esempio, l'origine latino è chiaro. Qual è il problema? "Ottuso" è il "contrario" di "acuto" in senso geometrico e in senso figurato. – Charo Dec 21 '15 at 19:28
  • 1
    E di sicuro non ha niente a che vedere col numero otto e neanche col simbolo dell'infinito. – Charo Dec 21 '15 at 19:30
  • 1
    Scusa, in italiano forse non è "acuto", ma "acutezza" quello che in senso figurato è il contrario dell'essere ottuso. – Charo Dec 21 '15 at 19:42
  • 1
    lese, deciditi: non avevi letto le definizioni dei dizionari come hai scritto nel tuo primo commento, o le avevi lette come hai scritto nel terzo? A ogni modo, se le avessi lette avresti visto che il numero otto non c'entra niente, e che sia un intelletto che un angolo ottusi sono usi figurati del significato fondamentale: smussato, poco aguzzo. [segue] – DaG Dec 21 '15 at 20:04
  • 1
    Quindi, sì, l'idea fondamentale è quella che hai colto: «che manca di penetrazione». La metafora vecchia di millenni è quella che una persona sveglia è acuta, ha aguzzato l'ingegno, ha un intelletto penetrante, un cervello fine, una mente sottile, va a fondo delle cose. Una più tarda di comprendonio, tutto il contrario e cioè appunto è come una lama che non taglia, smussata. – DaG Dec 21 '15 at 20:06
6

Il senso letterale di “ottuso” (dal latino obtundĕre) è quello di ”smussato, spuntato” detto di lame e simili.

Per il suo senso figurato, detto di un intelletto non brillante, l'idea fondamentale, come riporta per esempio il Treccani, è «che manca di penetrazione». La metafora vecchia di millenni è quella che una persona sveglia è acuta, ha aguzzato l'ingegno, ha un intelletto penetrante, un cervello fine, una mente sottile, va a fondo delle cose. Per una più tarda di comprendonio vale tutto il contrario, e cioè appunto è come una lama che non taglia, smussata.

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.