1

Nel romanzo Non so niente di te di Paola Mastrocola, pubblicato da Einaudi, ho letto (il corsivo è mio):

Entro nel pub che lui è già lí, seduto su uno degli sgabelli trampolo al banco. Ha davanti un boccale pieno, lo guarda. Non beve, non parla con nessuno.

Non capisco il significato di "sgabello trampolo" nel brano precedente. Me lo potreste spiegare?

  • 4
    Probabilmente si riferisce a quegli sgabelli alti che ricordano i trampoli degli acrobati. Non è italiano “standard”: l'autrice sembra indulgere in neologismi o in dialettismi. – egreg Dec 27 '15 at 9:43
  • 1
    @egreg: Comunque, questa espressione appare anche in altri siti: chiaramicheli.it/page/3, thrillermagazine.it/7450/capomillennio-racconto-di-natale, books.google.es/… – Charo Dec 27 '15 at 10:04
  • 2
    Quello "classico" da pub credo sarebbe questo: 1, ne ho visti molti anche così: 2, ma sinceramente nemmeno io li ho mai sentiti chiamare così; "sgabello" di per sé (tra parentesi) sarebbe già corretto. – kos Dec 27 '15 at 10:19
  • 1
    Nota anche che Ngram riporta zero risultati per "sgabello trampolo" e "sgabelli trampolo". Come per quell'altra domanda, direi che può essere decretato come un'invenzione dell'autrice (o al limite come un neologismo che ancora ha da prendere piede visto che lo hai trovato anche altrove). – kos Dec 27 '15 at 12:20
3

I trampoli sono quei bastoni con inserti per appoggiare i piedi e così poter essere più in alto. Si adoperavano in campagna per compiti di sorveglianza o per attraversare rii e acquitrini, ma ormai l'uso più comune è quello degli acrobati da circo o di strada.

Sedersi su certi sgabelli nei bar assomiglia ad arrampicarsi e stare sui trampoli, vista l'altezza: simili a questo, probabilmente.

enter image description here

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.