1

Leggendo la frase seguente nel romanzo Artemisia, di Anna Banti, mi sono venuti due dubbi:

Per insidia che imbastisse la persuasione d'esser sospettata e giudicata male, Artemisia non poté, questa volta, che rispecchiarsi innocente.

Il primo dubbio è sul significato di "imbastire" in questa frase. Ho cercato questo vocabolo in alcuni dizionari e ho visto che i significati figurati sono ideare la linea d'azione o la trama di qualcosa. Tuttavia, non capisco il senso di questo verbo nel brano precedente.

Il secondo dubbio è quale sia il soggetto e quale il complemento oggetto del verbo "imbastire", aspetto che è necessario chiarire per poter capire la frase. Secondo me, il soggetto è "la persuasione d'esser sospettata e giudicata male" e il complemento oggetto è la "insidia". Cioè, la frase afferma che "la persuasione d'esser sospettata e giudicata male" imbastiva la "insidia". Tuttavia, nei commenti a una risposta a questa domanda si è affermato che non è così, che "la persuasione d'esser sospettata e giudicata male" sarebbe il complemento oggetto di "imbastire": si imbastiva la persuasione.

Ho pensato che questa frase è come quando, ad esempio, si dice

Il pane che compro io ...

Quello che compro è "il pane" (complemento oggetto), ed "io" è il soggetto di "compro" che si scrive dopo il verbo per dargli più enfasi. Cioè, "io compro il pane". Nello stesso modo, nella frase del romanzo, "insidia" è il complemento oggetto e "la persuasione d'esser sospettata e giudicata male" è il soggetto del verbo "imbastire", scritto dopo il verbo per maggiore enfasi.

Ho cercato di scrivere io stessa una frase ancor più simile a quella del testo, che penso sia venuta fuori un po' forzata:

 Per molti soldi che guadagnasse addesso Filippo, non poté pagare tutti i suoi debiti.

Questa frase afferma che "Filippo guadagnava molti soldi", cioè "Filippo" è il soggetto del verbo "guadagnare" e invece "molti soldi" è il complemento oggetto.

Potreste aiutarmi a chiarire i miei dubbi e così poter finalmente capire il significato della frase?

  • chi è il soggetto? La frase precedente a questa quale è? – mario Jan 29 '16 at 21:53
  • @mario: Nella frase precedente si spiega che il padre di Artemisia, il pittore Orazio Gentileschi, arriva a casa all'improvviso a un'ora inconsueta e trova la figlia lavorando, cioè dipingendo. – Charo Jan 30 '16 at 8:54
  • 1
    ma chi imbastisce, il padre, o la figlia? Nel primo caso, forse si voleva dire qualcosa "per paura che il padre si convincesse che c'era motivo di sospettarla, A. dovette dichiararsi innocente". Non ha molto senso che A. stessa imbastisse, anche se questo viene suggerito dall'espressione 'd'esser sospettata' (invece che 'di sospettarla'). Non so chi sia Anna Banti, ma forse questa frase le è venuta male. – mario Jan 30 '16 at 11:16
  • 1
    @mario: Anna Banti, pseudonimo di Lucia Lopresti, è stata una scrittrice molto cólta. Non penso che la frase le sia venuta male, è semplicemente che aveva un stile molto ricercato ma, allo stesso tempo, molto ricco, poetico e di una grande bellezza. – Charo Jan 30 '16 at 11:32
  • 1
    Ho finalmente letto il brano su wikipedia. Il senso mi sembra sia che - vedendo l'allegria del padre - A. capisce che egli la considera innocente. La frase potrebbe quindi voler dire che nonostante (si pensi che) A. tendesse a pensarsi ("imbastisse la persuasione") sospettata, in questa occasione vede che è considerata innocente ("rispecchiarsi innocente"). Leggerei sulla falsariga di: "(benchè si creda / fosse anche) che per attitudine pensasse tutto il male di se stessa, questa volta si ammirò"; ovvero invertendo l'ordine "per attitudine che pensasse tutto il male, questa volta si ammirò". – mario Feb 2 '16 at 15:05
7

L'imbastitura è un particolare tipo di punto da cucito che si usa per fissare i margini della stoffa prima della cucitura vera e propria.

In senso figurato si usa in frasi come imbastire un discorso proprio per dare il senso di preparativo, predisposizione pur non definitiva.

Nel testo imbastire la persuasione d'esser sospettata significa semplicemente che il suo comportamento poteva portare a farla sospettare.

| improve this answer | |
  • A me, però, sembra che la frase dica che la persuasione d'esser sospettata e giudicata male imbastiva la insidia. – Charo Jan 30 '16 at 9:36
  • Forse, tenendo conto di quello che hai detto, significa che tale persuasione insinuava o preparava la insidia. – Charo Jan 30 '16 at 9:40
  • Penso che quello che hai scritto qui, mi abbia fatto capire il senso del brano, ma l'ultima frase della tua risposta non mi soddisfa. Secondo me, Artemisia ha il sospetto "d'esser sospettata e giudicata male". Questo la prepara, la predispone a subire insidia nel caso il suo sospetto si avverasse. – Charo Jan 30 '16 at 12:37
  • Ho provato a leggere il brano (che, fra l'altro, è ricopiato nella pagina di wikipedia da te suggerita), cominciando dalla frase precedente. A questo punto mi viene il dubbio che non sia insidia sostantivo ma Insidia personaggio mitologico. In questo modo si può rileggere la frase come: Per quanto Insidia potesse tessere le sue trame persuadendola a sentirsi sospettabile o mal giudicabile, Artemisia si riconobbe innocente. Di certo è uno stile molto convoluto e di difficile comprensione anche per il madrelingua. – N74 Feb 1 '16 at 11:12
  • Ma non credi che è semplicemente che la persuasione d'esser sospettata e giudicata male predisponeva Artemisia a aspettarsi un'insidia? Io adesso la frase la capisco in questo modo. – Charo Feb 1 '16 at 11:18
0

La presenza del complemento oggetto non è necessaria né obbligatoria. Se dico: "Ieri, mentre leggevo, mi ha telefonato un amico", sto usando il verbo "leggevo" all'imperfetto, il soggetto è "io", il complemento oggetto manca, ma l'azione del verbo è comprensibile. Secondo me, nella frase "Per insidia che imbastisse la persuasione d'essere sospettata o giudicata male", "Per insidia che" è una congiunzione che introduce una costruzione di causa/ragione (per quale ragione Artemisia "non poté che rispecchiarsi innocente"?), mentre "imbastisse" è una forma passivante/impersonale senza il "si".

| improve this answer | |
  • Non capisco come "per insidia che" possa essere una congiunzione causale. E con "forma passivante/impersonale" vuoi dire che dovrebbe essere "si imbastisse" invece di "imbastisse"? – Charo Feb 13 '16 at 19:17
  • Se "insidia" significa anche "pericolo, rischio", possiamo pensare che "per insidia che" significhi qualcosa come "Per paura che", "per timore che". "Si imbastisse", senza il "si". – Benedetta Feb 13 '16 at 19:55
  • E se "imbastire" è qui usato in modo impersonale, "la persuasione d'esser ..." sarebbe il complemento oggetto di questo verbo, no? – Charo Feb 13 '16 at 20:19
0

Prima di tutto, vorrei ringraziare @N74: la sua risposta alla domanda mi ha fatto capire il senso di "imbastire" in questo contesto. Come ha detto @N74, in modo figurato questo verbo ha il significato di preparare, predisporre.

Tuttavia, la risposta di @N74 non chiarisce il mio secondo dubbio, cioè, quale sia il soggetto e quale il complemento oggetto del verbo "imbastire" nella frase citata. Come ho già spiegato nel testo della domanda, secondo me, il soggetto è "la persuasione d'esser sospettata e giudicata male" e il complemento oggetto è la "insidia". Se è così, penso che il significato della frase sia che la persuasione d'esser sospettata e giudicata male predisponeva o preparava Artemisia ad aspettarsi un'insidia.

| improve this answer | |
  • Invece di "predisponere", si usa "predisporre". :) – Benedetta Feb 13 '16 at 18:37
  • @Benedetta: Grazie mille! Ho fatto la correzione. – Charo Feb 13 '16 at 18:57

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.