1

Nel romanzo Un matrimonio in provincia della Marchesa Colombi (pseudonimo di Maria Antonietta Torriani) ho letto:

La sala vasta, quadrata, chiara, troppo chiara, perché non c'erano né tende, né cortine, né trasparenti alle finestre, era mobigliata con un divano addossato alla parete principale di contro alle finestre, quattro poltrone due a destra e due a sinistra del divano, appoggiate al muro, ed otto sedie lungo le pareti laterali, quattro per parte.

La mia domanda è sul significato di "trasparenti" in questa frase. È chiaro che si tratta di un sostantivo. Ho cercato il vocabolo "trasparente" nel vocabolario Treccani, ma nessuna delle accezioni come sostantivo sembra essere qualcosa da mettere alle finestre. Per questa ragione vi chiedo: sapreste spiegarmi cosa sono "i trasparenti" nel brano precedente?

3

Sul Treccani trovo questa accezione alla voce trasparente come sostantivo:

e. Nella scena teatrale, schermo di garza o di rete dipinta che, visibile se illuminato dal davanti, diventa invisibile se illuminato da dietro, usato per ottenere effetti speciali o mutamenti di scena a vista.

Quindi “tenda leggera”, probabilmente.

| improve this answer | |
0

Secondo me in questo contesto sci si riferisce ai vetri

EDIT: La mia interpretazione è evidentemente sbagliata, concordo con l'interpretazione di @egreg

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.