4

Cosa significa "disassare"?

Nel romanzo Rossovermiglio di Benedetta Cibrario ho letto:

Certi la chiamano Torre della Vedetta, benché da lassù in cima non si veda quasi nulla per via di una persistente foschia. In cuor mio, ho sempre pensato si dovesse chiamarla piuttosto Torre della Vendetta. Una vendetta gentile, s'intende; forse nemmeno il termine "vendetta" è giusto, bisognerebbe dire ripicca o rivalsa, e non solo la mia personale ma quella di tutti coloro che in questo borgo ci sono nati e morti negli anni, e che hanno strappato al bosco un metro dopo l'altro di terreno, che hanno scavato con la vanga disassando zolla dietro zolla, cercando di non guardare quell'orizzonte di boschi scoscesi, senza fine come le onde del mare.

Non capisco il senso di "disassando zolla dietro zolla" in questo brano. Ho cercato il significato del verbo "disassare", ma non l'ho trovato in nessuno dei dizionari che ho consultato. Sapreste spiegarmi cosa significa?

  • Forse l'autrice ha in mentel'erpicatura che è la lavorazione del terreno che segue l'aratura dove le zolle vengono rotte. La rimozione dei sassi viene fatta solamente su terreni dove 1) ce ne sono molti 2) sono molto grandi. I sassi che bisogna rimuovere sono quelli grossi, normalmente più grossi delle zolle, e dunque "disassando zolla dietro zolla" ha senso fino ad un certo punto. – Bakuriu Apr 11 '16 at 11:08
8

Il gerundio disassando è assai probabilmente un neologismo inventato dall'autrice per dire il lavoro tenace e faticoso per avere terra coltivabile. Il neologismo nasce con l'utilizzo del prefisso dis- in senso "sottrattivo" (http://www.accademiadellacrusca.it/en/italian-language/language-consulting/questions-answers/differenze-prefissi-dis). "Disassare" significa qui "togliere i sassi" (il terreno, evidentemente, non è fatto solo di terra e/o è duro da lavorare). Un verbo simile (nella formazione e curiosamente anche nel suono), ma usato più di frequente, è "disossare", cioè "togliere le ossa" ad es. di un pollo, per cucinarlo. "Zolla dietro zolla" significa "zolla dopo zolla". Dietro, quindi, qui ha un significato temporale e non spaziale.

| improve this answer | |
  • "Zolla dietro zolla" indica, credo, il procedere nel lavoro da una zolla, poi a quella accanto successiva, poi a quella accanto alla precedente (dietro perchè l'attuale appare dietro la successiva); direi che comunque la progressione spaziale rimandi a la successione temporale del lavoro. È una bella espressione, no? – mario Apr 22 '16 at 15:38
3

Il verbo disassare significa:

Disassare: inclinare o spostare rispetto ad un asse.

L'aggettivo corrispettivo, disassato, si usa in linguaggio tecnico parlando di elementi meccanici o costruttivi non "in asse" tra loro.

In questo caso penso che l'autore lo usi per indicare che prima del passaggio dell'uomo la superficie della terra è uniforme, mentre dopo il passaggio le zolle di terra lavorata si inclinano ugnuna in una direzione diversa.

| improve this answer | |
  • -1 Mi spiace ma qui secondo me si parla di togliere i sassi, non di variare l'inclinazione del terreno – Denis Nardin Apr 11 '16 at 12:45
  • 4
    Possibile, ma visto che il verbo esiste, e il significato non mi sembra così impossibile da inserire nel contesto descritto, mi sembrava giusto riportarlo. Ma forse è il mio essere ingegnere a influenzarmi. – user525 Apr 11 '16 at 12:48
  • Dove si trova questa definizione? – Charo Apr 11 '16 at 14:02
  • 4
    @Charo non riesco a trovare definizioni nei dizionari online, almeno non per il verbo. Io però l'ho sentito usare molte volte all'università, parlando di elementi meccanici (sono ingegnere, non fatemene una colpa). Evidentemente per me è un termine comune, ma non è così per tutti. Comunque più tardi provo a cercare altri riferimenti. – user525 Apr 11 '16 at 14:28
  • 2
    Avresti più fortuna cercando disassamento... non è solo in meccanica che lo si usa, ed in quei contesti disassare viene inteso come "mettere fuori asse". Se sei in un forum di giardinaggio ecc e menzioni disassare però lo capiscono come togliere i sassi (non credo proprio che tutti si siano letti quel libro)... e tutto in un verbo che non si trova nei dizionari... – Erik vanDoren Apr 12 '16 at 19:28
1

Le zolle di terra vanno periodicamente ribaltate con la vanga e spaccate per prepararle alla nuova semina (ed è probabilmente a questo processo che fa riferimento il verbo disassare utilizzato), ed è un processo simile al dissodare, che di solito però si intende come operazione fatta su un terreno non coltivato da molto tempo.

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.