2

Nel romanzo Rossovermiglio di Benedetta Cibrario ho letto:

Dice che, a guardar bene tra le macerie, si vedono ancora schegge di legno dorato, chissà, forse le seggioline della sala da ballo, che mia madre non ha voluto portar via – “roba rifatta, non val la pena”.

La frase si riferisce alle macerie della casa dei nonni della narratrice, distrutta durante la guerra.

Ho cercato il significato di "rifatto" nel vocabolario Treccani. Tuttavia, non capisco cosa vuol dire la madre della narratrice qualificando di "roba rifatta" le seggioline della sala da ballo. Me lo sapreste spiegare?

1
  • 2
    A me fa venire in mente le fabbriche “di mobili antichi” o “di mobili in stile” che ho visto durante il giro turistico di ieri. Nel caso in esame, la madre potrebbe voler dire che si tratta di mobili finto-antichi. – egreg May 1 '16 at 8:39
4

Uno dei significati di rifare è:

  • Imitare, contraffare, rappresentare o raffigurare copiando fedelmente: ha rifatto la casa di quando era piccolo; rifece un quadro di Caravaggio (Hoepli)
  • La made si riferisce al fatto che non si tratta di mobili originali, ma rifatti imitando uno stile, per cui di poco valore.

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.