1

Nel romanzo La ragazza di Bube di Carlo Cassola ho letto:

Ma si vede lontano un miglio che sei innamorata cotta... E di chi, poi. È proprio vera la storia del moscon d'oro: te, sembrava chissà che pretese avessi, e ti sei contentata di quello scalzacane.

Non capisco il senso dell'espressione "la storia del moscon d'oro" in questo brano. Si tratta di un modo di dire? L'ho cercata nel Dizionario dei Modi di Dire Hoepli, ma non l'ho trovata. Mi potreste spiegare cosa significa?

4

La storia del moscon d'oro è una favoletta morale che racconta di un moscone dorato, bellissimo e desiderato da tutti i fiori, che continuava a volare senza mai appoggiarsi su nessuno di essi. Alla fine, tratto in inganno, si appoggia per errore su di uno sterco, dove perde la sua lucentezza; dopo questo errore nessun fiore lo vuole più su di sé.

La morale della storia è adatta come monito per chi, superbo e altezzoso, rifiuta la compagnia degli altri, rischiando però di venire attratto da una cattiva compagnia che finisce per rovinarlo.

Non conosco esattamente l'origine della storia, che per la verità non viene citata frequentemente.

  • Ah, grazie! Adesso capisco il senso del brano! – Charo May 17 '16 at 11:02

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.