1

Nel romanzo Storia del nuovo cognome di Elena Ferrante ho letto:

Napoli mi era servita molto a Pisa, ma Pisa non serviva a Napoli, era un intralcio. Le buone maniere, la voce e l’aspetto curati, la ressa nella testa e sulla lingua di ciò che avevo imparato sui libri, erano tutti segnali immediati di debolezza che mi rendevano una preda sicura, di quelle che non si divincolano.

Ho cercato il significato di "ressa" in alcuni dizionari, ma non riesco a capire il senso di questo vocabolo nel brano precedente. Me lo sapreste spiegare?

2

È il significato 2 nella voce del dizionario Treccani:

Affollamento di gente che preme, che si accalca per entrare, per avvicinarsi, ecc.; la massa stessa di persone che così si affolla

Naturalmente è figurato: ciò che l'io narrante ha imparato si affolla nella testa e sulla lingua.

Con questa ricerca in Google Books trovi altri esempi.

| improve this answer | |
0

In questo caso "ressa" è utilizzato in modo figurato e indica confusione

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.