10

Nella serie televisiva Boris (2007-2010) viene usato più volte il termine “smarmellare”, detto delle luci sul set: dal contesto si capisce che si riferisce all'uso di luci forti che illuminano uniformemente la scena, essenzialmente per evitare lo sforzo di creare giochi di luce più elaborati.

Non trovo questo termine su nessun dizionario, né su Google Ngram, e anche le occorrenze in rete precedenti al 2007 sono pressoché nulle, almeno con questo significato.

Mi sapete dire – fonti alla mano – se è un termine tecnico usato effettivamente in ambito cinematografico e televisivo, o se è un'invenzione degli autori della serie (cosa possibilissima dato il tono generale di Boris)?

14
  • 2
    Il termine sembra essere in uso sui social network: " Smarmellare, per chi si occupa di social media management, significa condividere in modo positivo, condividere e coinvolgere le persone con contenuti che ti interessano e che potrebbero interessare il tuo pubblico." Gli autori di Boris potrebbero avere mutuato il termine dalla rete. L'idea di "spalmare" uniformemente le luci come le informazioni è affine. vmktg.blogspot.it/2014/10/dai-smarmella-un-po-anche-me.html?m=1 – user519 Sep 11 '16 at 13:37
  • Grazie, @xxxxxx, non lo sapevo! Bisognerebbe capire se viceversa non sia stato Boris (che fu trasmesso dal 2007 al 2010) a diffondere o addirittura creare il termine che poi sarebbe stato ripreso da altri. – DaG Sep 11 '16 at 14:05
  • 1
    Unica "fonte": "Per restare nelle tematiche della scuola anchei termini gergali che siriferiscono all'interrogazione o alla ... sui due opposti versanti, da una parte chi sta ammosciato, accasciato, smarmellato, spiaccicato.".. books.google.it/… – user519 Sep 11 '16 at 16:41
  • 1
    il secondo (books.google.de/…) è accostato a “Apri tutto!” per il il senso, ma soprattutto perché sono entrambe battute dello stesso personaggio di Boris, che è interpretato da Ninni Bruschetta, l'autore di qul libro; nel terzo (books.google.de/…) “smarmellare” ha un senso un po' diverso: maciullare, spiaccicare, ridurre a marmellata (quello che può succedere a un bambino se si spara a chi lo tiene in braccio); – DaG May 6 '17 at 8:05
  • 1
    nel quarto (books.google.de/…) infine, l'uso sembra un po' insolito, ma se vedi è un autore (che non conosco) che sembra usare le parole in modo molto creativo, fra virgolette, attribuendo significati scherzosi etc. Direi che voglia dire qualcosa come “sparare, scodellare”, detto di una frase a effetto. – DaG May 6 '17 at 8:07
7

Secondo Francesca La Forgia e Raffaella Tonin, ricercatrici e poi docenti all'Università di Bologna nel dipartimento di Studi Linguistici, si tratterebbe di un termine (almeno nel contesto cinematografico) inventato all'interno della serie. Nel loro articolo "Il parlato delle serie televisive: il caso di Cuéntame e di Boris" del 2016, a pagina 16, sezione 3.1.(La lingua di Boris) si legge

Il lessico [della serie] attinge a vari registri, e sono presenti anche forestierismi e tecnicismi legati prevalentemente all’ambito televisivo e cinematografico come “steady-cam”, “combo”, “fegatelli”, ma soprattutto il neologismo, già visto precedentemente [nell'articolo] e usato come pseudo tecnicismo, “smarmellare” che è diventato subito un tormentone linguistico (S03E13, 12’12’’):

1
  • 3
    Ottima segnalazione, grazie mille! – DaG Apr 9 '19 at 22:42
3

Da Andy Warhol era un coatto (1994) di Tommaso Labranca:

E mentre suggevo il finnico banano di Hans, il compare mi smarmellava il rigoglioso tettame.

2
  • La risposta è un po' laconica (mi sono permesso di aggiungere almeno il nome del buon Labranca), ma il reperto è ottimo! – DaG Oct 13 '20 at 7:54
  • 1
    Grazie... mi sono addirittura iscritto per risponderti... ma non ho resistito! Comunque conta il 1994, per dedurre che la parola, con l'accezione di "spalmare" risale ad epoca pre-Boris. Ora bisognerebbe scrivere agli sceneggiatori! – Giuseppe Sole Oct 13 '20 at 8:24
0

In Italia succede spesso che serie televisive e trasmissioni, soprattutto comico-satiriche "lancino" nuove parole o anche le trasformino usandolo in contesti diversi che poi fanno presa soprattutto fra i giovani e il loro gergo. In questo caso smarmellare significa chiaramente spalmare ma riferito alle luci di scena anziché alla marmellata sul pane (che comunque sarebbe stato un verbo inventato) e per quanto difficile da dimostrare azzarderei inventato dagli sceneggiatori di Boris.

1
  • 1
    Grazie, @tent, ma questo è appunto l'azzardo che avevo formulato io, quasi un anno fa, ponendo la domanda. Cercavo, come dico nella domanda, fonti precise, o di un uso preesistente in questo preciso ambito, o di un'origine dovuta specificamente agli sceneggiatori di Boris. – DaG Jul 6 '17 at 18:11

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.