2

Salve a tutti. Vorrei chiedervi se secondo voi è corretto dire ai miei alunni che SC ha il suono duro se seguito da A O U (scale, bosco, scuro) ma "soft" se seguito da E e da I (scendere, scivolare, pesci etc..).

E anche: questa regola c'entra niente con le pronunce di CI e CE? Cinema (non sinema come mi dicono gli inglesi), cena, ma: casa e cosa? Cinema e cena "soft", casa e cosa "hard"?

HELP! :) zenkiuverymaaach!

3
3

The following extract may help:

Special clusters: SC, SCA, SCO, SCU, SCE, SCI, SCIA, SCIE, SCIO, SCIU:

  • The cluster sc only has a special sound when followed by vowels e and i, in which case it sounds like an English sh in sharp, shelf, cash, shop.

    • Scena » scene / Scesa » descent / Scimmia » monkey / Conoscere » to know / Crescere » to grow / Pesce » fish / Scena » scene /
  • In any other case (sca, sco, scu) the pronunciation is like the English one in scar scorpion, scub, scootera.

    • Scala » scale / Sconto » discount / Scuola » school / Ascoltare » to listen / Pesca » peach / Scaloppine » cutlets Scarpa » shoe /
  • When the cluster sci is followed by a vowel (scia, scie, scio, sciu), the sound of i is lost; thus scia sounds like English sha, scie is pronounced she, scio as sho, and sciu as shu.

    • Fascia » diaper / Sceicco » sheik / Scialle » Scarf / Sciroppo » Syrup / Sciare » Sky

CE, CI, CIA, CIE, CIO, CIU:

  • While ca, co and cu are pronounced as in English, ce and ci have a soft sound (palatal pronunciation), like in English che and chi.

  • When the cluster ci is followed by a further vowel, the i loses its sound, and becomes merely graphic (only to show that c has to be pronounced as English "ch"). Therefore, cia sounds like cha (not chya), cie is pronounced che, cio as cho, and ciu as chu.

    • Cibo » food / Certo » Certainly / Ciao » Hello, goodbye / Cioccolata » Chocolate / Ciuccio » Baby’s pacifier

www.italianlanguageguide.com

0
4

Le varie lingue romanze hanno scelto modi diversi per indicare la palatalizzazione, ma c'è anche da tener conto di come la pronuncia derivata dal latino si sia modificata.

Consideriamo per esempio la parola latina scientia. In pronuncia classica sarebbe (approssimativamente, adoperando la grafia italiana moderna) schientia; la parola si è evoluta diversamente:

  • italiano: scienza
  • francese: science
  • castigliano: ciencia
  • catalano: ciència
  • portoghese: ciência
  • romeno: știință

L'esito di sci in latino diventa in italiano il suono palatale, nelle altre lingue l'esito è diverso. Per uniformità ortografica, la s è caduta in molte lingue. In francese, più restio a razionalizzare l'ortografia e propenso a preservare il riferimento etimologico, è rimasta anche se muta.

Ci sono varie ragioni per le quali lo stesso fonema /ʃ/ (quello che l'italiano usa per scienza) viene reso diversamente nelle altre lingue romanze che ce l'hanno:

  • italiano: sce o sci (nel secondo caso la i può avere ruolo solo grafico) — scena scimmia sciocco
  • francese: ch (che però in alcune parole ha il suono di c, per motivi etimologici) — chemin chic
  • catalano: ixbaixa
  • romeno: șși

In portoghese la s finale viene palatalizzata, ma non c'è un modo per indicare il fonema. Perché queste differenze? Proprio perché il fonema è l'esito di diversi fonemi latini, con ovvia influenza del substrato linguistico locale.

Per un'introduzione alla fonologia dell'italiano in quanto derivata dal latino, si veda un'interessante voce dell'enciclopedia Treccani.

I termini hard e soft, pur se imprecisi, possono rendere l'idea. In italiano, sce e sci sono sempre pronunciati soft, cioè con il suono palatale. Nel caso di sciocco la i ha solo ruolo grafico e non va pronunciata; nel caso di sciare invece c'è chi la pronuncia (fra i quali io) e chi no: ortograficamente la i avrebbe solo ruolo grafico, come in scialo, ma etimologicamente la i c'è.

Se invece abbiamo sca, sco o scu, le due consonanti vanno pronunciate "separatamente".

Il discorso è simile per la c; il suono palatale (soft) si indica in italiano con ce o ci (di nuovo, la i potrebbe avere solo ruolo grafico)

  • cena
  • circo
  • ciao (ruolo grafico)
  • cieco (la i si pronuncia, ma l'intensità varia da regione a regione, vedi oltre)

Per indicare il suono non palatale (hard) in presenza di e o i, l'italiano adopera ch

  • che
  • china

La pronuncia è sempre hard davanti a a, o e u: cane, cono, cubo.

Si veda https://it.wikipedia.org/wiki/Ortografia_della_lingua_italiana per le regole principali dell'ortografia italiana.

La parola china, in una sua accezione, ha un'origine curiosa: inchiostro di china sarebbe di Cina, ma siccome la locuzione è stata importata dal portoghese, la pronuncia ha seguito le regole generali dell'italiano scritto.


L'affermazione che la i in cieco si pronuncia forse farà sobbalzare qualcuno; ma chiunque abbia sentito pronunciare la parola da un napoletano non può avere dubbi. La grafia ha la i perché si tratta di un caso di “dittongo mobile”: si noti che in cieco la prima sillaba è tonica, mentre in cecità la sillaba in questione non è tonica. Il caso non è affatto diverso da nuovo e novità, oppure lieto e letizia. Il problema è solo che in cieco è presente il fonema /tʃ/ che in molte parlate regionali, in particolare settentrionali, fa sparire la i del dittongo. Aprire una discussione sul dittongo mobile qui è fuori luogo, si può vedere l'interessante tesi di Bart van der Veer

8
  • Ottima risposta, complimenti. Solo, metterei in evidenza che, fatte salve le variazioni regionali, la pronuncia “standard” di “sciare” è /ʃiˈare/ (cioè trisillaba, così come “scio” è bisillaba), mentre in “cieco” la “i” è puramente grafica e la pronuncia “standard” è /ˈtʃɛko/, omofono di “ceco” (abitante della Repubblica Ceca). – DaG Sep 15 '16 at 9:06
  • @DaG Dillo ai napoletani! Fra l'altro, la i c'è per motivi ben precisi (questioni di dittongo mobile, ma sarebbe molto lungo discuterne). – egreg Sep 15 '16 at 9:26
  • È possibile aggiungere, per completezza, uno o più link a cui poter fare riferimento? – user519 Sep 15 '16 at 17:15
  • 1
    @xxxxxx una qualsiasi grammatica? – egreg Sep 15 '16 at 17:29
  • Non so, è parte della policy del sito fornire i link a supporto di quanto viene esposto. Era solo un suggerimento. – user519 Sep 15 '16 at 17:32

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.