1

Nel romanzo Storia di chi fugge e di chi resta di Elena Ferrante ho letto:

Lo schifo che mi fa, quando qualcuno chiede quanti figli volete e lui sbruffoneggia, dice: domandate a Gigliola, io di figli ne ho già e non so nemmeno quanti sono.

Qual è il significato di "sbruffoneggiare" in questo brano? Secondo questo articolo si tratta di un neologismo e appare nella nuova edizione dello Zingarelli del 2013, ma questo verbo non si trova in altri dizionari che ho consultato. Qualcuno potrebbe riportare la definizione dello Zingarelli?

4

Ecco (questa è la voce come è data nello Zingarelli in rete, aggiornato all'edizione 2017, accessibile solo a pagamento):

ṣbruffoneggiàre /zbruffonedˈdʒare/
[1992]
A v. intr. (pres. io sbruffonéggio; fut. io sbruffoneggerò; aus. avere)
● fare lo sbruffone
B v. tr.
● dire qlco. vantando meriti eccezionali e inverosimili

3
  • Il termine sembra essere stato inserito nel 2013d "*Tra i neologismi, action movie, arrosticino, banzai, battutaro, booktrailer, campero, cicaleggiare, dissociale, faunista, framework, fumino, inciuciare, nordismo, pagellino, sbruffoneggiare e zompettare".*tg1.rai.it/dl/tg1/2010/articoli/…
    – user519
    Oct 11 '16 at 18:22
  • @Gio Mi sembra che l'articolo prenda un bell'abbaglio; "arrosticino" comparirà anche per la prima volta nel vocabolario, ma non mi sembra proprio un neologismo... Dec 4 '18 at 20:28
  • 1
    Già, @FedericoPoloni. Oltre a essere ovvio in sé, lo stesso Zingarelli dà, come datazione per “arrosticino”, il 1498. Quell'articolo avrà confuso i neologismi con i nuovi lemmi aggiunti in quella edizione dello Zingarelli.
    – DaG
    Dec 4 '18 at 22:03
3

Probabilmente il verbo deriva dall'aggettivo "sbruffone" che può essere sinonimo di "arrogante" o "presuntuoso"; o meglio, qualcuno che non da peso a ciò che dice vantandosi di cose che in realtà non ha fatto o dicendo di essere ciò che in realtà non è.

In questo caso l'uomo in questione sta alludendo al fatto di non sapere quanti figli abbia come fosse qualcosa di cui vantarsi o esserne fieri, evidentemente per sfoggiare e/o enfatizzare la sua capacità di procreare.

0

Adesso che abbiamo il Grande dizionario della lingua italiana in rete, possiamo anche riportare la definizione che dà questo vocabolario:

      Sbruffoneggiare, tr. (sbruffonéggio). Dire con tono borioso e arrogante (anche per introdurre il discorso diretto).
      G. M. Bellu [«La Repubblica», 23-IV-1992], 4: Giovanni Altezio... sorride d’un pasciuto compiacimento per la ci­tazione e sbruffoneggia: «È la prima volta che vengo qua, anche se faccio politica da sempre».
      = Denom. da sbruffone, con il suff. dei verbi frequent.

Speravo di trovare questo termine in uno dei supplementi del 2004 o del 2009, però curiosamente l'ho trovata nel volume XVII, cosa che significa che è stata introdotta in questo dizionario molto prima di quando si è fatto nello Zingarelli.

-1

Ecco qua la definizione:

"sbruffoneggiare" English translationIT "sbruffoneggiare" in English

volume_upsbruffoneggiare {v.i.} EN to rodomontade More information

Translations & Examples Translations & Examples IT sbruffoneggiare volume_up {intransitive verb}

sbruffoneggiare (also: fare lo spaccone) volume_up to rodomontade {vb} [elev.] (talk boastfully)

2
  • 1
    Benvenuto/a su Italian.SE! Mi dispiace, ma non capisco la tua risposta. Sembra un "copy & paste" da non si sa dove senza molto senso.
    – Charo
    Nov 28 '18 at 19:52
  • Lo era perché non sapevo come "ricapitolare" questa definizione. Comunque, significa "sbruffonare; fare lo sbruffore, fare lo spaccone".
    – vladking51
    Nov 28 '18 at 20:04

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.