2

Nella commedia Morte accidentale di un anarchico di Dario Fo, pubblicata da Einaudi, ho letto:

Ah sí? Quella sera il servizio meteorologico ha dato per tutta l’Italia temperature da far barbellare un orso bianco, e loro non avevano freddo, anzi... «primavera!»

Non capivo il significato del verbo "barbellare", quindi l'ho cercato in alcuni dizionari. Curiosamente, non l'ho trovato in nessuno dei dizionari italiani monolingui che ho consultato, ma il dizionario Francese-Italiano Garzanti dà "barbellare" come traduzione del francese "cailler". Poi, questo dizionario fa questo esempio:

ça (o on) caille ici!, qui si gela!

Quindi, immagino che "barbellare" significhi "gelare dal freddo". È così? Si tratta di un termine dialettale?

5

Direi proprio di sì. Nel dialetto del mio paese (zona Milano-Bergamo) barbelà = tremare (probabilmente derivato da barbèla = labbro).

Dario Fo spesso usa termini popolari milanesi nelle sue opere; si tratta di dialetto o "dialetto italianizzato".

| improve this answer | |
  • Confermo, zona Milano-provincia – CarLaTeX Jan 5 '17 at 13:45
4

Sì.

Sul sito dizionario-italiano barbellare viene definito come termine regionale lombardo per tremare, e anche sul Corriere della Sera:

Tremare, battere i denti, in milanese diventa barbellà. Il barbell è il mento, quindi dal tremolìo del mento per battere i denti deriva il verbo barbellà. Bello, non c'è che dire. Figurato, pregno di vita e di mimica, come spesso avviene con il dialetto. Poi si verifica un fenomeno curioso: dal dialetto si passa all'italiano e nasce il verbo barbellare. Oggi si barbella, altro che mezze stagioni. Questo ovviamente a Milano.

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.