1

Vorrei sapere qual è l'origine di questa frase.

FAMME NU PIACERE VA' JETTATTE A MMARE!

2
  • 5
    Non è un'espressione italiana (sospetto sia napoletana ma sono molto scarso a distinguere fra di loro i dialetti meridionali), ma credo voglia dire Fammi un piacere, va' a buttarti in mare. Non credo ci sia un'origine più profonda del significato letterale, ma potrei sbagliarmi (magari proviene da un film?).
    – Denis Nardin
    Jun 10 '17 at 22:19
  • It sounds a bit Sicilian. It means: "Do me a favor and go jump in a lake [the sea]". (Sorry but my Italian is not good enough to post here.)
    – John
    Jun 11 '17 at 5:59
2

Senza entrare nel dettaglio è una frase di origine campana (comunemente e generalmente raggruppando i dialetti della zona in dialetto napoletano). Letteralmente la frase tradotta in italiano è:

Fammi un piacere, va' a buttarti a mare.

L'espressione è comunemente usata da una persona che, in risposta ad una affermazione assurda, esagerata, o che in generale provoca ributtanza, la esclama per esprimere la propria contrarietà.

Non necessariamente è utilizzata in modo totalmente negativo, in quanto tra amici si può usare quando in un primo momento non si crede ad un evento improbabile.

Mario: “Luigi, lo sai che ho pescato un tonno di 5kg?”

Luigi: “Mario, famme nu piacere, va' jettatte a mmare!” (Non dire assurdità)

1
  • In napoletano mi suona molto meglio va' te jett''a mmare. va' e jettate sono due imperativi e, come in italiano dovrebbero essere separati da una virgola. Jettatte, poi, è un passato remoto (gettò), quindi non concorda col resto della frase.
    – N74
    Nov 6 '17 at 20:51

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy