1

Nel libro I migliori anni della nostra vita di Ernesto Ferrero ho letto:

Ma come riuscire a dire qualcosa di sensato su un volume che raccontava i prodigi della nuova musica elettronica, se perfino il musicologo ufficiale della casa, Massimo Mila, aveva rifiutato di scriverne con una smorfia d'insofferenza? Che cosa scrivere dei noiosissimi romanzi-referto di Robbe-Grillet e degli altri agrimensori francesi dell'École du regard?

Ho cercato il vocabolo "referto" in alcuni dizionari, ma non riesco a capire il suo significato in questo contesto. Me lo sapreste spiegare?

4

Un referto, in vari ambiti, è una relazione ufficiale, in genere redatta da un medico o dall'arbitro di una gara, che quindi in genere non si distingue per cura delle stile e per valore letterario. E all'arida prosa di un referto somigliano evidentemente, secondo Ferrero, i romanzi di Alain Robbe-Grillet e degli altri “agrimensori” (e quindi non veri scrittori, secondo lui, ma più simili a tecnici) suoi connazionali.

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.