1

Nel romanzo Pane e tempesta di Stefano Benni ho letto:

Prendete il sofrolio, toglietegli le foglie e il cudruzzo, fatene quattro parti, poi lessatelo.

La mia domanda è sul significato del termine "cudruzzo", che non ho trovato in nessuno dei dizionari che ho consultato. Non so se si tratti di una parola di origine dialettale. A proposito, "sofrolio" è un vocabolo inventato da Benni per questo romanzo: si tratta di un'erba segreta che ha una cuoca chiamata Sofronia.

  • Pqcv, non c'è neanche nel Dizionario etimologico dei dialetti italiani di Cortelazzo e Marcato. – DaG Oct 2 '17 at 15:56
  • Considerando il resto del testo e del linguaggio usato, è possibile che sia anche questa una parola inventata? Dopotutto, se il “sofrolio” è un termine di fantasia, potrebbe esserlo anche una sua parte. – DaG Oct 2 '17 at 15:57
4

«Cudruzzo» è un termine dialettale bolognese, indica la parte più in alto fra le natiche.

Lascio a te l'interpretazione metaforica nel riferimento all'erba.

| improve this answer | |
  • P.S. Alcuni riferimenti puoi trovarli online con una ricerca di questo tipo – horcrux Oct 2 '17 at 16:47
  • Grazie della risposta e benvenuto/a su Italian.SE! – Charo Oct 2 '17 at 16:56
2

In aggiunta alla spiegazione di @horcrux è interessante questo passaggio trovato in un articolo tratto dal Corriere di Bologna in cui c'è la spiegazione del termine:

Un buco nell'acqua la bolognesità, e dopo di lei una frana, un cascatone sul "cudruzzo" - che sarebbe poi lì fra le natiche dove ai nostri antenati spuntava la coda - che ci ha rintronato tutti.

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.