2

Nel racconto Storia di San Benedetto da Norcia di Mistero buffo, di Dario Fo, ho letto:

      A questo punto mastro santo Benedetto chiama tutti a un raduno e dice ai monaci:
      – Qua bisogna porre rimedio... voi ben comprendete che se pure il nostro fratello Cuoco che ci fa da mangiare se ne vola fuori nel cielo, ci ritroviamo al disastro. Fra poco qui non resterà piú nessuno! È chiaro che non riusciamo a trarre alcun vantaggio e salvamento né con pietre, con ancore, né affrancati ai carri. L’unica ancora vera che ci può salvare è codesta! – e il santo prende da contro il muro una vanga, la posa nelle mani di un monaco e dice: – Tieni! Prenditi quest’arnese qua e non ti capiterà più di levarti in volo!
      – Maestro santo, – gli dice il monaco Bonifacio, – non è abbastanza greve questa vanga che ci faccia da zavorra!
      – È vero, se tu la tieni a penzoloni! Ma se tu provi a dar di mazza a frangi terra e spingi con il piede e sollevi le zolle e le rivolti, tu scoprirai tosto quanto pesa e si fa greve! Provateci tutti quanti a prendervi una zappa e questo rastrello e anche voi altri... queste pale e questi forconi. Dateci con forte braccio e schiena, ficcatele nel terreno e menate di mazza sulle pietre. Spingete carriole, costruite muri, rizzate gli arconi di contrafforte. Montate una murata tonda intorno a quella grotta per farci un forno per il pane e i mattoni. Coraggio!... Issa!... Batti!... Stronca!... Alza!... Scarna!... Issa!... Ascoltate ora il sudore che vi sorte goccia a goccia dalla fronte alle braccia e cosí state sicuri che non vi riuscirà di levarvi nemmeno di un palmo in volo!

Questa storia parla di certi monaci che stanno cercando di porre fine a un loro problema: avevano raggiunto una cosí forte condizione mistica, che finivano sempre col levitare e perdersi volando nel cielo.

Nei dizionari ho trovato che "mazza" può essere un grosso bastone, ma non riesco a capire cosa voglia dire "dar di mazza" o "menare di mazza". Significa percuotere la terra con la vanga come se fosse un bastone?

5

"Dar di mazza" e "menare di mazza" significa usare la vanga come se fosse una mazza, che è un grosso martello per spaccare le pietre, per eliminarle dal terreno.

Se i monaci non tenevano la vanga a penzoloni ma cominciano a scavare nel terreno vedrai come si accorgono di quanto sia dura la vita di coloro che lo fanno tutti i giorni per sopravvivere.

"Dar di mazza" può, in altri casi, anche significare mettersi a lavorare di buona lena e con impegno.

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.