1

Nel racconto L'aria della sera di Silvio D'Arzo ho letto:

Dalla finestra aperta si vedevano alberi e siepi color ruggine, le foglie sparse ai margini dei fossi, e piú in là i campi neri arati allora allora. Un merlo volava grossamente fra i filari spogli: la nebbia cominciava a salire e di tanto in tanto colpi di fucile venivano su dalla valle.

Nel vocabolario Treccani ho trovato

Avv. grossaménte, poco com. e per lo più nel sign. fig. di grossolanamente, alla buona, o superficialmente, approssimativamente: un disegno grossamente abbozzato; una statua lignea eseguita grossamente; grossamente giudicando; mostrandogli così grossamente, come il più i mercatanti sanno fare, per quali ragioni la nostra [fede] era migliore che la giudaica (Boccaccio).

Tuttavia, a me non sembra che il significato nel passaggio sopra citato sia questo. Sapreste spiegarmi il senso di "grossamente" nel brano precedente?

  • 3
    Secondo me intende proprio "in modo grossolano", nel senso che era un volo irregolare e privo di grazia. – Riccardo De Contardi Jan 31 '18 at 9:00
  • @RiccardoDeContardi: Potresti scriverlo come risposta? – Charo Jan 31 '18 at 10:20
2

La definizione che hai trovato è secondo me pertinente; si intende proprio "in modo grossolano", nel senso che era un volo irregolare e privo di grazia.

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.