7

Stavo passando una serata gradevole leggendo un dizionario italiano-inglese e mi sono imbattuto nell'espressione "non avere che da + infinito". Il dizionario dà l'impressione che sia un'espressione comune e di conseguenza ero un po' sorpreso (anche se non studio l'italiano da molto tempo) del fatto che non l'avessi mai vista prima d'allora.

Sembra essere in certi casi un'alternativa a "bastare":

non hai che da dirmelo ≈ basta dirmelo

non avrai che da farlo una volta ≈ basterà farlo una volta / dovrai soltanto farlo una volta

Tuttavia, quello che mi interessa di più è la possibilità di adoperare questo costrutto per esprimere "avresti dovuto fare qualcosa", visto che locuzioni di questo genere non mi riescono facilissime da formulare su due piedi.

non avevi che da dirmelo ≈ avresti dovuto dirmelo

non avevi che da partire prima ≈ saresti dovuto partire prima

Vi sembra che io abbia capito bene l'utilizzo di questa espressione? E si tratta di un modo corrente e naturale di rendere le idee di cui sopra?

1
  • @Gio Thank you very much. I corrected it.
    – Gallego
    Feb 7 '18 at 20:12
7

Sì, l’espressione : “non hai/avevi/avrai che da” è comune ma colloquiale.

Da Sabatini Colletti: il verbo avere:

in espressioni negative, nel significato di non dovere far altro che (qui il da è preceduto da che): non hai che da chiedere.

L’espressione viene usata principalmente in due circostanze:

1) per dare un suggerimento riguardo qualcosa: non hai che da chiedere aiuto, e lo avrai; non hai che da dire che hai fame, e ci fermiamo a mangiare.

2) per esprimere un rammarico o un rimprovero: non avevi che da dire la verità, invece hai mentito; non avevi che da chiedere aiuto, invece non l’hai fatto.

Su Google Books ci sono vari esempi di come viene usata.

6

Il senso è, come dici, simile a “dovere/aver dovuto [fare qualcosa]”, ma in realtà più a “basta/bastava [fare qualcosa]”. Ha in più il senso che quel qualcosa è anche molto semplice e che ci vuol poco per riuscire a farlo.

“Non hai che da chiederlo”, per esempio, si contrappone a dover implorare, convincere qualcuno, fare vari tentativi etc.: no, basta chiedere e sarà fatto.

È un modo di dire normalissimo, forse lievemente desueto. Eccone un esempio d'autore, da Il partigiano Johnny di Beppe Fenoglio:

Hai fatto malissimo a non credere alla validità dei nostri buoni. Sono garantiti dal popolo italiano, che è poi il tuo popolo. Alla fine della guerra saranno tutti onorati fino all’ultimo centesimo. Non avevi che da riporlo, il mio buono, fra tutte le altre luride carte, nel sanctum dei tuoi luridi interessi, ed alla fine trovavi liquidato fino all’ultimo centesimo.

2
  • "Qual qualcosa" sarebbe "quel qualcosa"?
    – Charo
    Feb 7 '18 at 21:27
  • Giusto, grazie @Charo!
    – DaG
    Feb 7 '18 at 21:28

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.