2

Nel libro Cronaca familiare, di Vasco Pratolini, ho letto questo passaggio che fa riferimento a un momento in cui l'autore dovette ricoverarsi in ospedale:

Poche ore dopo ero in un letto d’ospedale. Passarono due giorni e l’amico che mi assisteva mi disse che i medici mi davano per moribondo. «Dicono che ti sei portato il male troppo tempo senza accorgertene. Che facciamo? Ti alzi e vieni via o diamo ragione a loro?»
      Io gli dissi:
      ‎«Ascolta. Li calerò nella fossa tutti quanti, loro e le loro radiografie. Qui si tratta di rimettersi in pari con lo stomaco».

La mia domanda è sull'espressione "rimettersi in pari con lo stomaco" che appare in questo brano. Si tratta di un modo di dire? Potreste spiegarmene il significato? Ho cercato alla voce "stomaco" in alcuni dizionari, incluso il dizionario di modi di dire Hoepli, ma non ho trovato nulla a riguardo.

5

Il significato di questo modo di dire in questo contesto è rifocillarsi, mangiare a sazietà.

Un esempio di uso in un contesto simile al tuo si trova in Cari socci: anedotti e personaggi nel Novecento scarlinese di Flavio Agresti

Questo vitto forzato procurava agli Scarlinesi, tutta gente robusta e d'appetito, un sacrificio mille e più volte maggiore di quello dovuto al pesantissimo lavoro nei campi, più adatto alle bestie che agli uomini, a cui erano addetti. Perciò, al fine di rendere più sopportabile la loro situazione, decisero che, appena concluso quell'impegno di lavoro, sarebbero tutti andati al ristorante a farsi una bella scorpacciata di pastasciutta per mettersi in pari con lo stomaco e ritemprarsi l'orgoglio, così duramente ferito da quella umiliante esperienza, prima di tornare alle rispettive famiglie a Scarlino.

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.