3

Nel romanzo Il barone rampante, di Italo Calvino, ho letto:

Cosimo fiutò il pericolo, o forse non fiutò niente: si sentì deriso per lo spadino e volle sfoderarlo per punto d'onore. Lo brandì alto, la lama sfiorò il sacco, lui lo vide, e con un'accartocciata lo strappò di mano ai due ladroncelli e lo fece volar via.

La mia domanda è: cos'è questa "accartocciata" che appare in questo passaggio? Non ho trovato questo termine in nessun dizionario. Ho visto però che c'era "accartocciare", ma le definizioni di questo verbo non sembrano avere niente a che vedere con il contesto di questo brano.

6

Sembra gergo della scherma, anche se antiquato:

cartòccio s. m. [der. di carta]. – […] 6. Nella scherma, uscita in tempo (detta anche passata sotto) ormai in disuso, ma largamente impiegata nei secoli scorsi.

Considererei cartoccio, cartocciata e accartocciata come sinonimi in questo contesto.

| improve this answer | |
  • E il significato di "uscita in tempo" sarebbe questo. – Charo Apr 11 '18 at 9:13
  • E l'uso di un termine antiquato dovrebbe essere dovuto al fatto che la storia raccontata da Calvino si svolge nel XVIII secolo. – Benedetta Apr 11 '18 at 11:09

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.