0

Nel romanzo Il barone rampante, di Italo Calvino, ho letto:

      La sua levata aveva disorientato segugi e cacciatori. Sul sentiero correva un vecchio con un greve archibugio. –Ehi,– gli fece Cosimo, – quel bassotto è vostro?
      – Ti andasse nell'anima a te e a tutti i tuoi parenti! – gridò il vecchio che doveva aver le sue lune. – Ti sembriamo tipi da cacciare coi bassotti?

Potreste spiegarmi il significato dell'espressione "andare nell'anima" in questo passaggio? Nel vocabolario Treccani ho trovato

andare, arrivare all’a., toccare profondamente

ma non mi sembra che questo abbia molto senso nel brano sopra citato.

  • 2
    Lo considererei una sorta di eufemismo per mandare a quel paese (altro eufemismo) l'interlocutore. – DaG Apr 19 '18 at 9:50
3

È un’imprecazione dovuta al fatto che il vecchio è arrabbiato (sembrava avesse le sue lune) per il fatto che gli viene chiesto se caccia con i bassotti, cosa che viene considerata in qualche modo negativa in quanto probabilmente metteva in dubbio la sua esperienza come cacciatore.

A Roma probabilmente avrebbero detto “all’anima de li mortacci tua”.

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.